Il 23enne rapper romano Algero Corradini, in arte 1727WrldStar, è stato fermato e sanzionato dopo il video in cui si schiantava contro il muro con l’auto

Algero Corradini, in arte 1727WrldStar (Foto dai social)
Algero Corradini, in arte 1727WrldStar (Foto dai social)

Si è conclusa con una sanzione meritatamente severa la bravata di Algero Corredini, 23enne rapper romano noto sul web con il suo nome d’arte di 1727WrldStar. Il ragazzo si era messo infatti al volante della sua vettura nei giorni scorsi, sfrecciando ad oltre 110 km/h nella zona di Ponte Galeria, a Roma, mentre riprendeva tutto l’accaduto e lo trasmetteva in diretta video in streaming sui social network.

“Una piotta e 10 così, terza marcia, non ci sono problemi, vi insegno a guidare. Quando il semaforo è rosso si fa così, imbocchi di qua e fai così”, commentava sicuro di sé ai suoi follower. Peccato che la sua corsa si sia conclusa con un grosso schianto: “Ho sfonnato tutto fratellì, ho preso il muro fratellì”, ha commentato lui. “Eh sì, fratellì, ho preso il muro, oggi doveva annà così. Ringraziate il cielo che ho preso il muro e non ho preso una persona. Nella vita bisogna rischiare, se non rischi non arrivi da nessuna parte. Questa diretta ragazzi vale oro. Se mi vedi in giro devi abbassà la testa”.

Il video è comprensibilmente diventato virale in poche ore, ma a vederlo non sono stati solo gli amici di Algero, bensì anche gli agenti della Polizia locale della Capitale che, dopo qualche giorno di accertamenti, lo hanno fermato. La pattuglia del Gruppo pronto intervento traffico gli ha ritirato la patente, lo ha sanzionato per le numerose infrazioni, ha posto sotto sequestro la macchina (perché non in regola con le norme sulle auto immatricolate all’estero) e ha inoltrato i documenti alla Prefettura.

Accompagnato al Comando generale del Corpo, il giovane è stato ascoltato e richiamato in presenza dei genitori: i poliziotti gli hanno intimato di non ripetere più gesti del genere, pericolosi per se stesso e per gli altri ma anche per il loro effetto di stimolare l’emulazione da parte dei frequentatori dei social. Lapidario il commento dell’assessore alla Mobilità di Roma, Pietro Calabrese: “Grazie alla polizia municipale abbiamo un pericolo in meno sulle nostre strade”.

Algero Corradini, in arte 1727WrldStar (Foto dai social)
Algero Corradini, in arte 1727WrldStar (Foto dai social)