Bottas alla Renault? No, ecco dove potrebbe andare nel 2021

Il possibile passaggio di Sebastian Vettel in Mercedes ha già agitato il mercato piloti e ora Bottas è in lizza per un sedile in Red Bull.

Valtteri Bottas (Getty Images)

Povero Valtteri, non può mai stare tranquillo. Ogni anno per lui è la stessa storia e il suo volante costantemente in bilico. Per questo, a stagione 2020 ancora da cominciare, ha subito attivato il suo entourage per andare a caccia di un alternativa alle Frecce d’Argento. Secondo le indiscrezioni diffuse dal sito F1-insider il manager del driver di Nastola Dider Coton avrebbe intavolato delle discussioni con il boss Renault Cyril Abiteboul, ma non solo. A quanto pare ci sarebbe stata anche una cena con nientepopodimeno che con il team principal degli energetici Christian Horner.

Raggiunto da Sky Sports F1, il dirigente britannico ha però nicchiato sostenendo di non aver pensato ancora ad un cambio di line-up. “Abbiamo un accordo a lungo termine con Max Verstappen e anche Alex Albon sta facendo un buon lavoro. All’interno della squadra c’è una buona dinamica”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Sarà Hamilton a lasciare la Mercedes?

Evidentemente impaurito di trovarsi a piedi, Bottas avrebbe dunque cominciato a tastare il terreno e a guardarsi in giro ma, secondo il rappresentante della GPDA Alexander Wurz non sarebbe lui il più in pericolo della squadra, bensì Lewis, il quale potrebbe decidere di ritirarsi, unica opzione realistica rimasta dopo l’ingaggio in Ferrari per due stagioni di Carlos Sainz, assoldato perlopiù per svolgere il compito di spalla di Leclerc, malgrado i ripetuti dinieghi da parte degli interessati.

“Tutti stanno facendo speculazioni sulla seconda guida del team tedesco, ma neppure la prima è stata confermata”, ha asserito l’austriaco.

Nei giorni scorsi lo stesso Ham aveva dichiarato di essere colto a tratti dai dubbi sul da farsi:”A volte mi vengono in mente tante cose e vorrei smettere, ma poi dopo un’ora ci ripenso e dico che amo il mio lavoro. Quindi perché mai dovrei non dovrei continuare?”.

Lewis Hamilton (Foto Steve Etherington/Mercedes)
Lewis Hamilton (Foto Steve Etherington/Mercedes)

Chiara Rainis