Maverick Vinales ha rimarcato ancora una volta che gli piace poter combattere contro Valentino Rossi in MotoGP durante le gare.

Maverick Vinales (Getty Images)
Maverick Vinales (Getty Images)

Maverick Vinales è uno dei rider indicati tra i possibili sfidanti di Marc Marquez per il titolo 2020. Lo spagnolo ha svolto una buona preparazione, ha già in tasca il rinnovo con la Yamaha per i prossimi due anni e punta a conservare il ruolo di prima guida con il team di Iwata anche dopo l’avvento di Fabio Quartararo 2021.

Come riportato da “AS”, Vinales parlando della sua quarantena ha così affermato: “La cosa che mi è costato di più durante questa quarantena è stata quella di non poter vedere la mia famiglia. Sono tanto affezionato a mio nonno, lo amo e non posso vederlo. Il mio manager mi ha detto che non posso ancora andare al circuito di Barcellona, nonostante mi hanno invitato. Bisogna rispettare le leggi, è importante”.

Vinales: “Nel 2020 correremo”

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Non vedo i miei genitori da 4 mesi e mio nonno da 6. Morivo dalla voglia di andarci, ma non è il momento. Io credo che nel 2020 ci saranno delle gare. La Dorna sta lavorando molto e le condizioni sono favorevoli. Il team è la mia seconda famiglia, a me non importa se bisogna correre due volte sulla stessa pista basta che questo campionato inizi”.

Infine Vinales ha così concluso: “Bisogna cercare di lottare per la vittoria in ogni gara. Marc è l’uomo da battere, perché lo ha dimostrato in questi anni. Quartararo, invece, ha la mia stessa moto quindi bisogna sempre dargli un occhio, ma Marc è il rivale. Valentino non so cosa farà, nel team non ne parliamo molto. Tutti sono tranquilli e io spero che continui. Mi piace competere contro di lui, è una leggenda, ed è sempre motivante competere contro di lui”.

Antonio Russo

MotoGP - Maverick Vinales (Getty Images)
MotoGP – Maverick Vinales (Getty Images)