Leclerc: “Non sarò la prima guida, Sainz grande pilota”

Charles Leclerc non si sente la prima guida in Ferrari nonostante l’addio di Vettel e non manca di dispensare elogi per Carlos Sainz.

Charles Leclerc (Getty Images)
Charles Leclerc (Getty Images)

Charles Leclerc è l’uomo del momento in F1. Con l’uscita di scena in Ferrari dal prossimo anno di Sebastian Vettel, infatti, i gradi di capitano alla Rossa passeranno al giovanissimo pilota che dovrà sobbarcarsi onori e oneri davvero importanti.

Al posto del tedesco però la Ferrari ha scelto un driver non certo di secondo piano. Carlos Sainz, infatti, pur non avendo mai vinto un Gran Premio sinora è un ragazzo giovane che in McLaren ha dimostrato di poter fare la differenza e sono in tanti a credere che con una macchina di livello possa dire la sua.

Leclerc: “Sono passati troppi mesi senza salire in auto”

Come riportato da L’Equipe, Charles Leclerc ha così dichiarato: “Sono passati troppi mesi senza salire in macchina e non vedo l’ora di tornare in pista. Più tardi ritorneremo in pista e più sarà complicato”. Al momento la partenza del Mondiale sembra essere fissata per il 5 luglio in Austria.

Il pilota monegasco ha poi parlato anche del suo futuro con Sainz: “Non sono diventato il numero uno in Ferrari. Penso che Carlos sia un grande pilota e lo dimostrerà, se non lo è già ovvio per tutti. Per me sarà una grande sfida, è vero che è diverso dall’avere accanto Vettel, ma ovviamente Sainz mi disturberà, sarà molto veloce”.

Per quanto Sainz possa sembrare un personaggio sicuramente meno ingombrante rispetto a Vettel all’interno del box Ferrari sicuramente, vista anche la giovane età, non arriverà di certo all’occasione della vita per stendere il tappeto dinanzi a Leclerc. Più facile pensare quindi che i due si giocheranno nelle prime gare le proprie chance mondiali finché a Maranello non decideranno di puntare sul driver meglio messo in quel momento.

Antonio Russo

Monaco - Charles Leclerc (Getty Images)
Monaco – Charles Leclerc (Getty Images)