La McLaren avvisa Ricciardo: “Si dimentichi il ruolo di numero 1”

0
100

La McLaren mette subito le mani avanti e avvisa Daniel Ricciardo che non sarà lui il pilota di riferimento della squadra nel 2021.

Daniel Ricciardo (©Getty Images)

Finché Andreas Seidl sarà il team principal della scuderia di Woking l’australiano non avrà chance di usufruire di privilegi. In barba a chi credeva che Honey Badger fosse stato soffiato alla Renault per diventare il riferimento della squadra, il dirigente tedesco ha voluto subito mettere le cose in chiaro.

“Fintanto che ci sarò io al vertice, nessuno partirà con lo status di prima guida”, ha dichiarato con fermezza a Sky F1.”Avendo una lunga strada da fare ci sarà sempre un regime di eguaglianza nella formazione, come già accaduto con Sainz e Norris. Lando e Daniel saranno una bella coppia e non parlo solo dal punto di vista sportivo, ma pure a livello di marketing per il nostro marchio”.

Considerata la familiarità del talentuoso britannico con le piattaforme sociali e il carattere aperto del driver di Perth, alla McLaren, sperano di poter sfruttare queste caratteristiche per farsi un po’ di pubblicità e soprattutto riprendere quell’appeal da tempo perduto a causa dei continui insuccessi.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Come Gianni e Pinotto, ma poi?

Dal canto suo Norris ha cercato di buttarla in caciara, sottolineando come con Ricciardo sarà puro cabaret.

“Non vedo l’ora. Sarà bello con lui. Finora ci siamo fatti diverse risate. E’ un ragazzo simpatico e andiamo d’accordo”, ha dichiarato a The Racer. “Adesso ci resta ancora una stagione da cominciare, ma certamente sono ansioso di averlo come vicino di box. Ha vinto diversi GP e poi viene dagli Antipodi. Sarà divertente”. Certo, diciamo noi, tutto fantastico, tutto sereno, fino a che si combatte per la medaglia di legno o ancora peggio. Tuttavia qualora la posta in gioco dovesse rivelarsi ben più sostanziosa c’è da scommetterci che tutto questo miele andrà a dissolversi, senza tralasciare che, spinta da spirito nazionalistico l’equipe inglese potrebbe ad un tratto indirizzare i suoi interessi solamente sul 22enne, infuocando la rivalità tra i due, come spesso abbiamo visto accadere pure in zona UK, ad esempio con Alonso ed Hamilton nel 2007.

Max Verstappen, Lando Norris e Daniel Ricciardo (©Getty Images)

Chiara Rainis