Marc Marquez e Alex Marquez sono tornati in moto a Lleida dopo oltre due mesi di sto forzato a causa dell’emergenza Coronavirus.

Marc Marquez e Alex Marquez (Getty Images)
Marc Marquez e Alex Marquez (Getty Images)

Marc Marquez e suo fratello Alex sono tornati in sella ad una moto dopo due mesi di pausa forzata per la crisi sanitaria di Coronavirus. I due campioni hanno calcato lo sterrato di Lleida con le loro Honda da cross, elici di poter tornare ad una graduale normalità. L’ultima volta che erano stati in moto era l’11 marzo. “Ad essere sinceri, dopo due mesi è una strana sensazione. Soprattutto all’inizio e durante i primi turni. Ma dopo un poco ci si sentiva meglio quando i muscoli e la testa ricordavano di nuovo tutto”, ha raccontato Marc in un video realizzato da Repsol Honda.

LEGGI ANCHE -> Lorenzo: “Valentino Rossi meglio di Agostini, è il Jordan della MotoGP”

Lui e suo fratello hanno seguito i consigli e le precauzioni prese dalle autorità sulle prime uscite. “Un passo alla volta ci stiamo avvicinando alla normalità e questa è la cosa più importante al momento”, ha dichiarato l’otto volte campione del mondo. Si ricomincia da qui, in attesa del sì ufficiale al Motomondiale previsto a luglio sul circuito di Jerez de la Frontera. Al suo fianco, anche in allenamento, c’era suo fratello Alex, con cui condividerà il box HRC dalla prossima stagione. “È bello tornare al normale allenamento. Se il motociclismo è la tua passione, allora ti diverti molto – ha detto il campione di Moto2 -. È stato speciale e ho solo bisogno di una moto nella mia vita. Almeno per un breve periodo tutto è tornato normale”.