Valentino Rossi: “Mi aspettavo che la Yamaha puntasse su Quartararo”

Valentino Rossi parla della conclusione della quarantena e del suo futuro in MotoGP: “Sono felice che Yamaha sia pronta a darmi una terza moto ufficiale”

Valentino Rossi e Fabio Quartararo
Valentino Rossi e Fabio Quartararo (Getty Images)

Anche per Valentino Rossi il tempo del lockdown è ormai concluso: “È stata dura per tutti, per qualcuno molto di più”, spiega al termine di questa esperienza ai microfoni della Repubblica, raccontando come l’ha vissuta dal suo punto di vista. “Ma dobbiamo continuare a lottare. Comportandoci bene, rispettando le regole: in particolare adesso che si allentano le restrizioni e allora ci vuole maggiore attenzione. Perché questa brutta storia deve finire prima possibile. E speriamo che nel frattempo il virus non torni a incazzarsi”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Per il mondo del motociclismo questo significa che si avvicina il momento di riprendere finalmente le gare: “Vogliamo scendere in pista, è in gioco il futuro del nostro sport. Quasi sentivo addirittura il bisogno di tornare in palestra, anche se la quarantena ci mancherà”, ammette il Dottore.

Valentino Rossi ancora incerto sul futuro

La voglia di riprendere a correre in questa stagione così insolita e tormentata è tanta. Il dubbio che continua ad aleggiare è se il fenomeno di Tavullia intenda proseguire anche il prossimo anno: “Ho sempre fatto il pilota. Però vale la pena continuare solo se vai forte: devo fare risultato, salire sul podio”, ribadisce il nove volte iridato.

Se la carriera del nove volte campione del mondo continuerà, sarà nel team satellite Petronas, perché la squadra ufficiale della Casa dei Diapason ha già deciso di assegnare il suo posto al talento emergente Fabio Quartararo. “La Yamaha ha scommesso su Vinales e su Quartararo per il 2021, non è stata una sorpresa, un po’ me lo aspettavo”, confessa Valentino Rossi. “Ma il mio rapporto con la Yamaha va al di là di questo. Mi fa piacere che siano pronti a darmi una moto ufficiale anche per l’anno prossimo”.

Ad ispirarlo in questo periodo così complicato, per molti versi, è stata anche una sua tifosa speciale: la 102enne nonna Italica Grondona, guarita dal coronavirus, che Vale ha volentieri accettato di incontrare (anche se, per ora, solo virtualmente). “Quella donna è un fenomeno in tutti i sensi, anche di simpatia. Siamo due che non si arrendono, ma lei è decisamente più in gamba di me. Mi piacerebbe che venisse a vedere una gara”, conclude.

Valentino Rossi, Quartararo e Dovizioso (Getty Images)
Valentino Rossi, Quartararo e Dovizioso (Getty Images)