Franco Morbidelli proverà a battere Valentino Rossi qualora se lo ritrovasse accanto nello stesso team nel 2021 in Petronas.

Valentino Rossi e Franco Morbidelli (Getty Images)
Valentino Rossi e Franco Morbidelli (Getty Images)

Franco Morbidelli in questi anni è cresciuto molto e dopo aver conquistato il titolo nel 2017 in Moto2 ed essersi laureato Rookie of the Year nel 2018 è approdato in Yamaha nel 2019 dove si è dovuto misurare con l’exploit di Fabio Quartararo. Il rider italiano nel 2021 potrebbe ritrovarsi a condividere il box con il suo padrino sportivo: Valentino Rossi.

Durante un’intervista a “Tuttosport”, Franco Morbidelli ha così parlato del suo attuale compagno di squadra: “Guardando all’eccezionale seconda parte di 2019 che ha fatto Fabio non vedo perché non possa lottare per il titolo nel 2020, avrà anche una moto ufficiale. Non mi permetto di dare consigli a nessuno, Valentino e Dovizioso hanno grande esperienza, spero che per loro ci sia un futuro positivo. Avere Vale come compagno è un’idea bella ed eccitante”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Morbidelli: “Io e Vale siamo già avversari”

Il rider italiano ha poi proseguito: “Il nostro sport è fatto di competizione, quindi chiunque arriverà nel team sarà un avversario a cui dare battaglia. Se saremo compagni di team non cambierà il rapporto con Vale perché siamo già avversari. Si sente che io ho voglia di batterlo e che lui ha voglia di battere me”.

Infine Franco Morbidelli ha così concluso: “I fratelli Marquez sembrano tanto affiatati, si vogliono bene. Poi all’interno del box è diverso perché lì sono due piloti e non due fratelli. Ognuno cercherà di fare del suo meglio”.

Il pilota capitolino nel 2019 ha sembrato pagare il passaggio da Honda a Yamaha, ma ha comunque raccolto risultati interessanti e si candida per i prossimi anni ad un ruolo da protagonista in MotoGP.

Antonio Russo

Rossi e Morbidelli (Getty Images)
Rossi e Morbidelli (Getty Images)