Felipe Massa plaude alla scelta della Ferrari di ingaggiare Carlos Sainz al posto di Vettel e già lo vede laurearsi iridato.

Felipe Massa (©Getty Images)

Tra tutte le scelte che poteva fare la Rossa, quella del madrileno della McLaren è stata certamente la più comoda. Buon pilota, capace di portare sempre a casa punti e poco incline all’errore, il 25enne rappresenta il profilo perfetto per quelle che sono le nuove esigenze della scuderia, ovvero poche bizze interne e un aiuto solido e concreto alla prima guida Leclerc.

E’ evidente che, alla luce delle tensioni vissute nel 2019, il Cavallino abbia preferito non rischiare. Daniel Ricciardo o Lando Norris sarebbero state due carte molto più interessanti da giocare, uno perché esperto, ma con ancora tanta fame, l’altro perché giovane e rampante, tuttavia troppo alto sarebbe stato il pericolo di incorrere in un nuovo cortocircuito tra le parti, dunque il figlio d’arte è stata la classica opzione da meno peggio.

Non tutti però la pensano così. Secondo l’ex ferrarista, il #55 sarebbe in possesso di tutte le caratteristiche utile per soffiare i galloni da primo della classe al “Predestinato” Charles.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“Anche il monegasco era arrivato per fare il secondo, ma avendo mostrato subito le proprie abilità ha modificato la status con le conseguenze che ben sappiamo”, ha sostenuto Massa ad F1i.com ipotizzando un ribaltamento degli ordini, plausibile e più volte verificatosi nel Circus. “Penso che anche a Carlos verrà data l’opportunità di fare lo stesso. Il destino è nelle sue mani. Vedremo se avrà le capacità di brillare. A me aveva già colpito quando era in Toro Rosso con Verstappen. Da allora on ha mai smesso di progredire, quindi è pronto per il grande salto anche se la pressione che avrà su di sé sarà altissima”.

McLaren - Carlos Sainz (Getty Images)
McLaren – Carlos Sainz (Getty Images)

Chiara Rainis