Dopo l’apertura del suo manager Flavio Briatore, ora è lo stesso Fernando Alonso ad ammettere che sta seriamente valutando il rientro in Formula 1

Fernando Alonso (Getty Images)
Fernando Alonso (Getty Images)

Dopo l’ammissione del suo manager Flavio Briatore, che ha definito lo spagnolo “disintossicato”, “motivato” e “pronto” per il ritorno in Formula 1, ora anche Fernando Alonso si sbilancia. L’ipotesi di un suo nuovo contratto con la Renault, per la prossima stagione, è qualcosa di più che una semplice suggestione di fantamercato piloti.

Leggi anche —> Anche Briatore conferma: “Alonso è pronto per tornare in Formula 1”

“Sto considerando diverse sfide, contemplando diverse opzioni”, ha raccontato durante una conversazione con gli studenti dell’Università di Madrid. “Diciamo che, da quando mi sono dedicato alla Dakar, per imparare una disciplina molto diversa, ho ragionato molto sul futuro. L’avventura della Dakar è stata molto positiva, ma non ho intenzione di ripeterla per i prossimi due, tre, quattro anni. A livello fisico e motivazionale, mi sento preparato per sfide molto, molto grandi”.

Alonso-Renault, non è ancora tempo per l’ufficialità

E quale sfida potrebbe essere più grande di riprendere il suo posto nel campionato del mondo a quattro ruote, nella scuderia con cui vinse i suoi due titoli iridati nel biennio 2005-2006? “Ora voglio concentrarmi sulle massime categorie dell’automobilismo, quindi parlo del ritorno in Formula 1 oppure di un’altra esperienza nel Mondiale endurance o in IndyCar. Ho un’idea in mente”, ha rivelato il 38enne.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ma quest’idea, per il momento, non è ancora pronto ad annunciarla ufficialmente. “Ho visto che il mio nome compare con una certa frequenza sui giornali e nelle notizie, ma in realtà non c’è nulla di nuovo, non ho grandi notizie da comunicare”, ha spiegato l’asturiano. “Ripeto, tutto ciò che posso dire è che sono al livello fisico e mentale più alto, e di conseguenza voglio nuove e importanti sfide. Il mio primo anno senza la Formula 1 è stato molto intenso, quindi l’idea era quella di prendermi un 2020 più tranquillo. In realtà è diventato tranquillo per tutti. Correrò la 500 Miglia di Indianapolis il 23 agosto e poi continuerò a ricaricare le batterie in vista del 2021”.

Opinioni divise nel paddock

Tra gli addetti ai lavori della Formula 1 sono in molti a ritenere che un nuovo matrimonio tra Alonso e la Renault sarebbe una buona notizia per tutto il campionato: “Credo che sia ancora un po’ incerto, ma se fossi nella Renault ingaggerei lui”, ha commentato l’ex boss di Fernando alla McLaren, Zak Brown, al Guardian. “Un grande nome, veloce come pochi, che ha vinto due campionati con loro, quindi ha una storia. Dalla prospettiva della Renault credo che non ci siano dubbi”. Meno convinto sembra il suo ex compagno di squadra Jenson Button: “Per veder tornare al vertice la Renault ci vorrà più tempo, anche più di quattro anni. E lui non ha tutto questo tempo, né credo che vorrebbe sprecarne così tanto”.

Fernando Alonso in pista (Getty Images)
Fernando Alonso in pista (Getty Images)