Russell sfida Hamilton: “Lo farò pentire di quello che mi ha detto”

George Russell ricorda una vecchio episodio e sfida direttamente Lewis Hamilton promettendo di rendergli la vita difficile.

Lewis Hamilton (Foto Lat Images/Mercedes)
Lewis Hamilton (Foto Lat Images/Mercedes)

La morale di questa storia è che è sempre bene evitare di dare consigli ad un collega, specialmente se è più giovane e può diventare un potenziale diretto concorrente.

A scrivere la sentenza di cui sopra è stato il pilota della Williams legato alla Mercedes come junior, che con sadismo e un po’ di sana malizia agonistica ha ammesso di essere ansioso di ripagare con moneta opposta il sei volte iridato di F1 che, anni fa, gli diede un importante suggerimento.

“Ero in F2 e stavo comunicando alcune difficoltà che avevo agli ingegneri. Ham venne da me e mi disse come migliorare la guida e spremere al massimo dalle gomme”, il suo racconto a Sky Sports F1. “Si trattava di un dettaglio che però mi aiutò a trovare quell’extra di cui mancavo all’inizio della mia carriera nella serie”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

A quanto pare, da questo aiutino l’inglese ne ha tratto beneficio anche una volta fatto il grande salto nel Circus.

Spero un giorno di riuscire a farlo pentire di essere stato altruista“, ha buttato lì il 22enne che poi non ha taciuto di provare una forte invidia nei confronti dei connazionali Alex Albon e Lando Norris, dotati di auto ben più competitive della sua.

“Non è un segreto per nessuno che ce la stiamo passando male al momento”, ha sostenuto. “Ma per fortuna mia sono legato alle Frecce d’Argento, quindi non si sa mai”, ha concluso strizzando l’occhio al boss Toto Wolff per un eventuale chiamata al posto di Valtteri Bottas.

Di certo sarebbe interessante vederlo misurarsi alla pari con Hamilton, lui che è stato da molti definito come uno dei talenti più interessanti del panorama attuale.

George Russell (Getty Images)

Chiara Rainis