Michele Pirro è tornato a parlare della questione wild card insinuando che la Honda abbia voluto far pagare a Lorenzo il trasferimento in Yamaha.

Jorge Lorenzo (Getty Images)
Jorge Lorenzo (Getty Images)

La MotoGP al momento non ha ancora una data di inizio, ma la speranza è quella di cominciare per fine luglio, magari raddoppiando qualche appuntamento per avere a fine anno abbastanza gare da disputare.

La MotoGP però non ricomincerà immediatamente come prima. All’inizio infatti gli spalti saranno vuoti e il paddock sarà depotenziato di giornalisti e alcuni tecnici e meccanici per ridurre al minimo le persone presenti nei weekend sul circuito. Si è deciso inoltre anche di eliminare le wild card.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Pirro: “Spero che tutto questo passi presto”

Come riportato da “Motosprint”, Michele Pirro, parlando dell’argomento ha così dichiarato: “Sono molto deluso. Prendere una decisione così in anticipo non è corretto. Non so se questo è un modo per far pagare a qualcuno qualcosa, ma non credo sia giusto. Posso capire una decisione presa un mese fa, ma ora non lo so. Non si sa ancora quando comincerà il campionato e quante gare ci saranno”.

Il pilota della Ducati ha poi proseguito: “Forse la Honda vuole far pagare a Lorenzo il fatto di essere andato in Yamaha. Io però non sono Lorenzo, con quello che ha vinto può anche restare a casa. Penso di poter ancora dare molto alla MotoGP. Trovo tutto surreale e anomalo. Spero che questa situazione passi rapidamente così da poter tornare alla normalità. Trovo strano vedere Misano vuota”.

Antonio Russo

MotoGP - Jorge Lorenzo (Getty Images)
MotoGP – Jorge Lorenzo (Getty Images)