Jorge Lorenzo ha rimarcato che secondo lui in MotoGP ci sono tre campioni in tutto, ovvero: Valentino Rossi, Marquez ed egli stesso.

Marc Marquez, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (Getty Images)
Marc Marquez, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (Getty Images)

In questi ultimi 20 anni in pochi sono riusciti a vincere il Mondiale in MotoGP. In particolare dal 2000 ad oggi la maggior parte dei titoli se li sono spartiti Valentino Rossi e Marc Marquez (7 ciascuno per un totale di 14 in 2), poche eccezioni ci sono state davanti a questi due fuoriclasse della moto.

Nicky Hayden è riuscito a vincere un titolo, mentre Casey Stoner nella sua pur breve esperienza in MotoGP ha vinto comunque due Mondiali. L’unico che però è riuscito a vincerne 3 battendo sia Valentino Rossi che Marquez è il solo Jorge Lorenzo, che si è guadagnato di diritto i gradi del campione grazie ai suoi risultati in MotoGP.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Lorenzo: “Mi offrirono quel contratto in Ducati perché sono un campione”

In un’intervista rilasciata a DAZN, Jorge Lorenzo ha così parlato del famoso contratto firmato con la Ducati: “Mi considero un campione perché lo sono ed è per questo che mi offrirono quel contratto. Ero il campione del 2015, non c’era grande differenza con lo stipendio che prendevo in Yamaha. Sono andato in Ducati per una sfida”.

Lo spagnolo ha poi rimarcato il concetto che lui è un fuoriclasse della moto: “Tutti i piloti che corrono in MotoGP sono grandi piloti, ma non tutti sono campioni, quelli sono Valentino, Marquez e io. Questa è una verità inconfutabile e l’ho dimostrato. Il serbatoio era solo l’ultima parte, prima è arrivato un pezzo che ha reso il motore più dolce, poi due evoluzioni aerodinamiche e a poco a poco le cose sono migliorate”.

Antonio Russo

Jorge Lorenzo, Valentino Rossi e Marquez (Getty Images)
Jorge Lorenzo, Valentino Rossi e Marquez (Getty Images)