Valtteri Bottas protagonista di un nuovo test su una vettura da rally. Per Sebastian Vettel si apre una porta in Mercedes per il 2021?

Sebastian Vettel (©Getty Images)

Ormai l’abbiamo perso. Il biondo di Nastola è diventato un tutt’uno con il traverso. Da un anno abbondante a questa parte il vice campione del mondo non perde occasione per dedicarsi a quella che è diventata la sua nuova passione e anche in questa fase di stop forzato per l’emergenza Coronavirus non si è tirato indietro.

Alla faccia dei suoi colleghi che, chiusi in casa, si devono accontentare dei GP virtuali, il 30enne, che nei mesi scorsi abbiamo visto alla guida di Citroen C3, Ford Fiesta e Toyota  Yaris, ha potuto dare sfogo ai suoi istinti da racer questa volta al volante di una Skoda Fabia R nei boschi della sua Finlandia.

Entusiasta per le sensazioni provate alla guida della vettura ceca nella vecchia configurazione e dunque non nella versione EVO utilizzata nel mondiale 2019 da Kalle Rovanpera, il #77 ha voluto condividere con i propri tifosi l’emozione provata pubblicando delle foto accompagnate dalla didascalia “I believe I can fly” (credo di poter volare), perfetta per descrivere uno dei tanti salti effettuati.

Chissà se davanti alla notizia dell’ennesima incursione di Bottas nel pericoloso pianeta dei rally, Seb ha saputo dimostrarsi lesto quanto Lewis Hamilton il quale, appreso del suo divorzio dalla Ferrari si è sbrigato a comporre il numero di Maranello per candidarsi al suo posto.

E’ vero che le quattro ruote sono una passione, ma quando i test in una disciplina diventano così frequenti e regolari qualcosa che bolle in pentola ci deve per forza essere. E’ probabile che vivendo sempre sul chi vive Valtteri abbia già cominciato a valutare un’alternativa alla F1. Ed è qui che Vettel potrebbe sferrare il colpo che conta. Magari abbassando le pretese economiche potrebbe pure convincere il boss delle Frecce d’Argento Toto Wolff.

Valtteri Bottas (©Getty Images)

Chiara Rainis