Fernando Alonso torna in Formula 1 (per ora solo virtualmente)

La prima esperienza di Fernando Alonso nelle corse virtuali di Formula 1 storica si chiude con un doppio ritiro, ma anche tanto divertimento

Fernando Alonso nella All-Star Series virtuale di Formula 1 (Immagine dal profilo ufficiale Twitter di Fernando Alonso)
Fernando Alonso nella All-Star Series virtuale di Formula 1 (Immagine dal profilo ufficiale Twitter di Fernando Alonso)

Anche se con il passare dei giorni sembra sempre più vicino ad un vero ritorno in Formula 1, con la sua storica squadra Renault, al momento Fernando Alonso si è rimesso alla guida di una monoposto del massimo campionato automobilistico soltanto in una dimensione virtuale.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il debutto del due volte iridato nelle corse simulate è avvenuto ieri nell’ambito della All-Star Series Legends Trophy, organizzata dal sito specializzato inglese The Race, che ha invitato grandi piloti del passato a sfidarsi al volante di vetture anni ’70.

Alonso nella gara virtuale

Alonso ha cominciato con il piede giusto, nonostante avesse iniziato ad utilizzare la sua nuova postazione di gioco solamente da pochi giorni: in qualifica ha infatti centrato un promettente quarto posto. Ma in gara le cose sono poi andate peggio: in partenza l’asturiano è sceso in ottava posizione, ritrovandosi a lottare con l’ex rallysta Petter Solberg, e nel duello lo ha spinto fuori pista.

Nel finale di gara, poi, lo spagnolo è stato protagonista di un altro incidente con Fernandez, mentre stava duellando sempre per la settima piazza, e stavolta ha avuto lui la peggio: è finito nelle vie di fuga ed è stato costretto al ritiro. Esito analogo anche nella seconda manche, dove Alonso è scattato ventunesimo ed ha recuperato fino al sedicesimo posto, ma un incidente lo ha nuovamente messo fuori gara.

I risultati negativi non hanno comunque ridotto il divertimento per Nando, che sul suo profilo ufficiale di Twitter ha definito l’esperienza come “una divertente giornata di guida al simulatore”. E ha rimandato l’appuntamento alla prossima settimana, quando intende raccogliere il guanto di sfida, sempre digitale, della IndyCar Series.