Marko: “Sainz sfortunato con noi. Vettel? Lo sento tutti i mesi”

Helmut Marko ha spiegato i motivi che hanno portato Carlos Sainz negli anni scorsi ad allontanarsi dall’orbita Red Bull correndo solo in Toro Rosso.

Helmut Marko e Sebastian Vettel (Foto Philip Platzer/Red Bull)
Helmut Marko e Sebastian Vettel (Foto Philip Platzer/Red Bull)

Carlos Sainz e Sebastian Vettel hanno un solo, unico, minimo comune denominatore: Helmut Marko. Entrambi, infatti, sono stati direttamente o indirettamente alle dipendenze della Red Bull. Lo spagnolo non è mai approdato alla casa madre pur distinguendosi con la Toro Rosso, mentre il tedesco con le Lattine ha vinto addirittura 4 titoli.

Sainz, a causa di vicissitudini varie non si è mai seduto sul sedile di una Red Bull. Nell’affare che ha portato gli austriaci a divorziare con la Renault anzitempo per sposare la Honda, infatti, è rientrato anche il contratto del driver iberico che fu dirottato da Red Bull ai francesi.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Marko: “Sainz farà bene in Ferrari

Come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, Helmut Marko ha così raccontato: “Carlos è un bravissimo ragazzo e poi è intelligente e veloce. Con noi è stato sfortunato perché si è ritrovato insieme a Verstappen. Sono certo che in Ferrari farà bene. Se vuoi diventare un grande pilota devi affrontare anche sfide così impegnative. Noi avevamo già Max nel team e la nostra politica è quella di puntare su un solo pilota di punta per volta con una spalla”.

L’ex pilota austriaco ha così concluso: “Mi sento con Sebastian, lo facciamo molto spesso, almeno una volta al mese. Ritengo che resti un pilota di talento e che ha avuto grande successo. Non so onestamente se ha intenzione di continuare o meno. Questo si trova nella sua testa e solo lui sa cosa voglia fare”. Insomma a quanto pare, ascoltando anche le parole di Marko, non sembra esserci spazio in Red Bull per Seb.

Antonio Russo

Helmut Marko (Getty Images)
Helmut Marko (Getty Images)