Vettel può mettere la parola fine all’era tedesca della F1

Se Sebastian Vettel decidesse di ritirarsi la F1 potrebbe ritrovarsi incredibilmente orfana di pilota tedeschi dopo tanti anni di successi.

Vettel e Schumacher (Getty Images)
Vettel e Schumacher (Getty Images)

Sebastian Vettel e la Ferrari si sono detti addio pochi giorni fa e con quasi tutti i sedili occupati per il 2021, trovare un posto per il tedesco sarà impresa ardua nonostante un curriculum di tutto rispetto. In Mercedes c’è la grana Hamilton, che prenderebbe malvolentieri la presenza di un compagno di team così ingombrante.

Ci sarebbe poi l’opzione Red Bull, sempre viva. Vettel non si è proprio lasciato bene con i vertici austriaci visto l’ultimo anno con Ricciardo e soprattutto le Lattine non hanno mai rincorso piloti over 30 già fatti, ma hanno sempre puntato su giovani di prospettiva.

C’è, infine, l’ipotesi Renault, che non alletterebbe tanto il tedesco visti i recenti risultati della scuderia francese. A questo punto quindi il pilota teutonico potrebbe incredibilmente decidere di lasciare la F1 e ritirarsi. Questo vorrebbe dire la fine di un’epoca nella massima espressione del motorsport: ovvero il crepuscolo dell’era tedesca avviata con Schumacher.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Rosberg l’ultimo campione del mondo

La Germania, infatti, pur fornendo sempre un buon numero di piloti non ha mai avuto un pilota campione del mondo sino a Schumacher nel 1994. Prima di lui probabilmente il tedesco che più si avvicinò a tale traguardo fu il ferrarista Wolfgang von Trips, tristemente deceduto durante il penultimo GP dell’anno mentre era in testa alla classifica iridata.

Schumacher però ha dato letteralmente una spinta all’intero movimento motoristico tedesco, che in pochi anni ha prodotto tantissimi piloti di talento che hanno fatto più o meno bene in F1. Dopo Schumi, infatti, in F1 arrivò una vera e propria nuova generazione di piloti tedeschi, ma soprattutto Nico Rosberg, campione del mondo 2016 e lo stesso Vettel 4 volte iridato.

La Germania ha in pratica portato a casa 12 titoli piloti su 23 campionati disputati dal 1994 al 2016. In quegli anni 1 titolo è andato al Canada, 3 alla Finlandia, 2 alla Spagna e 5 alla Gran Bretagna. Insomma possiamo parlare di una vera e propria era tedesca che si interromperebbe bruscamente qualora Vettel decidesse di ritirarsi. Al momento, infatti, per la prima volta da anni, la F1 nel 2021 potrebbe ritrovarsi orfana di driver teutonici.

Antonio Russo

Sebastian Vettel e Michael Schumacher (Getty Images)
Sebastian Vettel e Michael Schumacher (Getty Images)