Binotto: “Sainz-Leclerc la nostra scommessa, apriremo un ciclo”

Mattia Binotto ha spiegato i motivi che hanno spinto la Ferrari a creare un team così giovane come quello formato da Carlos Sainz e Charles Leclerc.

Charles Leclerc, Sebastian Vettel e Carlos Sainz (Getty Images)
Charles Leclerc, Sebastian Vettel e Carlos Sainz (Getty Images)

La Ferrari ha finalmente annunciato l’ingaggio di Carlos Sainz, che dal 2021 affiancherà Charles Leclerc in Ferrari. I due, insieme, andranno a formare la coppia più giovane nella storia della Rossa dell’ultimo mezzo secolo e proprio per questo c’è curiosità e tanto scetticismo intorno a questa scelta.

Leclerc ha già dimostrato di non patire il passaggio in Ferrari visto che al primo anno ha addirittura battuto un pluri-campione del mondo come Vettel, mentre Sainz ha raccolto nel 2019 un’eredità pesante come quella di Alonso in McLren facendo molto meglio del proprio connazionale.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Binotto: “Tocchiamo legno, ma l’ultima volta abbiamo vinto il titolo”

Durante un’intervista a “Sky Sport”, Mattia Binotto parlando dell’ultima volta che a Maranello c’erano due piloti senza titolo ha così scherzato: “Intanto tocchiamo legno perché nel 2007 alla fine eravamo con entrambi i piloti senza Mondiale e alla fine Raikkonen ha vinto il titolo. Speriamo che questo sia di buon auspicio. A parte questi scherzi penso che Carlos e Charles sono una coppia giovane, la più giovane da 50 anni a questa parte nella storia della Ferrari. Per noi rappresenta una scommessa, abbiamo avuto il coraggio di farla e ne siamo felici”.

Il team principal della Ferrari ha poi proseguito: “Vogliamo aprire un ciclo, sappiamo che la strada sarà complicata, ma vogliamo puntare sui giovani, non solo come piloti, ma anche i nostri tecnici sui quale poter fondare il nostro futuro. Io credo che aver deciso oggi in maniera trasparente, anche nei confronti di Seb, dimostra grande maturità. Credo che fosse giusto farlo così che sia noi che lui potessimo organizzarci per il 2021”.

Antonio Russo

Carlos Sainz Jr. e Charles Leclerc (Getty Images)
Carlos Sainz Jr. e Charles Leclerc (Getty Images)