F1 2020: calendario rivisitato, ma Monza c’è e compie 70 anni

La F1 mette le basi per la stagione 2020. Pronto il calendario di emergenza dove dovrebbe esserci anche Monza che festeggia i 70 anni.

F1 (Getty Images)
F1 (Getty Images)

La F1 prova a ripartire. L’inizio sembra essere fissato per il prossimo 5 luglio in Austria dove si disputerà poi anche un altro GP il weekend successivo, il 12 luglio. Dopo una settimana di pausa poi le monoposto dovrebbero sbarcare a Silverstone per un doppio appuntamento il 26 luglio e il 2 agosto.

Il Gran Premio britannico però al momento è in forse e proprio per questo Liberty Media sta vagliando alcune alternative come ad esempio il circuito portoghese di Portimao. Dopo questo doppio appuntamento si sta cercando di lavorare per il ritorno di Hockenheim. I GP europei, infatti, dovendosi disputare senza pubblico non saranno tenuti a versare la solita quota a Liberty Media e quindi si aprono nuove prospettive.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Chiusura a dicembre inoltrato

Dopo due settimane di pausa, invece, dovrebbero esserci altri 3 Gran Premi consecutivi, ma sulle sedi c’è ancora un velo di mistero. Si ipotizza ad un ritorno del Gran Premio di Spagna, mentre Spa e Monza dovrebbero esserci con molta probabilità in calendario essendo sedi storiche. In particolare il circuito brianzolo, proprio come la F1, quest’anno festeggia i suoi 70 anni.

Secondo quanto riportato da “Motorsport.com” dopo Monza dovrebbe esserci la doppia trasferta Baku-Sochi. In seguito poi ci dovrebbero essere le gare di Suzuka, Shanghai, Austin, Messico e San Paolo, anche se non vi è la certezza che si riescano a disputare tutte. A quel punto si dovrebbe volare poi in Vietnam, prima di chiudere il campionato con Bahrain (ci potrebbe essere un doppio GP anche in questo caso) e Abu Dhabi. La stagione quindi dovrebbe concludersi a dicembre inoltrato.

Antonio Russo

PitLane F1 (Getty Images)
PitLane F1 (Getty Images)