Lotus Elise Classic Heritage Editions, un tuffo nel passato della casa inglese

Lotus ha annunciato quattro nuove versioni in edizione speciale della sua auto sportiva Elise che si ispirerà alle storiche livree da corsa dell’azienda.

lotus
(Image by Motor1)

Saranno costruite solo 100 edizioni storiche, ognuna delle quali avrà uno dei quattro colori basati sulle competizioni automobilistiche, oltre a specifiche “migliorate”.

Forse la più iconica tra le tante livree famose della Lotus, la combinazione di colori nero e oro della vettura di F1 Type 72D è riconosciuta tra le Elises speciali, accanto alla vernice rossa, bianca e oro della Type 49B del 1968 di Graham Hill. Anche il blu, il rosso e l’argento della Type 81 del 1980 guidata da Nigel Mansell e Mario Andretti è rappresentato.

La quarta nuova Elise, rifinita in blu e bianca, rende omaggio alla Type 18 del 1960, che divenne la prima Lotus ad ottenere la pole position e la vittoria in F1. Un’impresa compiuta 60 anni fa, quest’anno, per gentile concessione del compianto Sir Stirling Moss, al Gran Premio di Monaco.

lotus
(Image by Motor1)

Oltre alla speciale verniciatura, ogni vettura è dotata di un’esclusiva “targa di costruzione” che denota la sua posizione nella produzione. Anche se la produzione sarà limitata a 100 esemplari, Lotus non ne costruirà necessariamente 25 di ogni versione. Al contrario, il numero finale per ogni auto sarà determinato dalla domanda dei clienti.

Le caratteristiche più convenzionali includono una serie di chicche normalmente presenti nell’elenco delle opzioni Lotus. Ciò significa che le Classic Heritage Edition riceveranno una radio digitale DAB, aria condizionata e cruise control. Saranno inseriti anche cerchi in lega ultraleggeri, freni a disco in due pezzi e moquette nera con tappetini.

Ogni auto beneficerà anche del pacchetto di colori interni Elise, che include il rivestimento superiore delle portiere e l’inserto centrale del sedile nel colore della carrozzeria. I dettagli sulla portiera, il contorno del selettore del cambio e il cruscotto sceglieranno anche i colori chiave nella livrea. L’unica vettura non conforme è la versione blu e bianca, che viene fornita con l’Alcantara rossa sui sedili.

lotus
(Image by Motor1)

In totale, Lotus dice che le Classic Heritage Editions ottengono opzioni del valore di quasi 12.000 euro, ma tutte le 100 auto costeranno 47.848 euro per i clienti europei. Ciò significa che ognuna di esse costa solo 6.350 euro in più rispetto alla Elise Sport 220 standard.

Come per quell’auto, la Classic Heritage Editions sarà dotata di un motore a benzina da 1,8 litri sovralimentato che produce 217 cavalli. Questo dà al piccolo drop-top un rapporto peso/potenza di circa 235 CV per tonnellata, permettendo un tempo di 0-100 km/h di 4,2 secondi. La velocità massima è di 233 km/h.

“Il successo nel motorsport è al centro della filosofia Lotus da oltre sette decenni, e la Elise è la nostra roadster iconica conosciuta in tutto il mondo per le sue eccezionali prestazioni ‘For The Drivers'”, ha dichiarato Ema Forster, responsabile del marketing dei prodotti Lotus. “Quale modo migliore di festeggiare se non unendo questi due pilastri del nostro marchio, lanciando quattro nuove auto classiche Heritage che i fan riconosceranno immediatamente”.