L’ex tester Ferrari: “Quando seppi della sua promozione fu uno shock”

Convinto di essersi guadagnato la promozione Daniil Kvyat ha rivelato di aver mal accettato la scelta del team di scartarlo.

Daniil Kvyat (©Getty Images)

Rilanciato da una stagione condotta tra le file della Ferrari nelle vesti di collaudatore, per il 2019 il pilota russo contava di tornare nel giro dei sedili ufficiali che contano ed  invece per sua grande sorpresa, nonché dispiacere, ha dovuto accontentarsi della piccola Toro Rosso,

Senza troppi peli sulla lingua, il 26enne ha ammesso di non aver digerito la decisione della Red Bull di schierare, a partire dal GP del Belgio, Albon al posto del declassato Pierre Gasly, bocciato dal potente talent scout Helmut Marko per prestazioni al di sotto delle attese.

“Mettiamola così, di sicuro non sono stato felice”, ha confessato al podcast Beyond The Grill. “Di certo non sono stato concorde con loro e neppure li ho compresi appieno”.

Forte di un podio conquistato in Germania con una vettura non proprio da top 3, Daniil si era convinto che in caso di scossoni, non proprio una novità nella squadra austriaca, avrebbe avuto una corsia preferenziale.

“Guardando la questione da un’altra prospettivo, però, capisco. Era già successo in passato”, ha aggiunto facendo riferimento a quando lui stesso venne penalizzato per mandare avanti l’esordiente Max Verstappen, molto ben considerato dalla dirigenza Red Bull. “Loro hanno bisogno di promuovere i giovani del vivaio. Ecco perché dopo qualche giorno me ne sono fatto una ragione. So quello che ho fatto al volante e mi basta quello”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Malgrado più volte i vertici dell’equipe con base a Miltpn Keynes abbiano dimostrato di non nutrire particolare fiducia nelle sue abilità di guida, Kvyat non molla e crede ancora in un suo ritorno nel main team.

“Nella vita tutto è possibile. Dopo tutto quello che ho passato non posso più escludere nulla anche se adesso il mio obiettivo è portare a casa risultati con l’Alpha Tauri“, ha chiosato il driver di Ufa.

Daniil Kvyat oggi alla AlphaTauri (Foto Mark Thompson/Getty Images)
Daniil Kvyat oggi alla AlphaTauri (Foto Mark Thompson/Getty Images)

Chiara Rainis