Hamilton allergico all’eSport, ma ammette: “Sfido Leclerc a COD”

Lewis Hamilton ha ammesso di non amare molto l’eSport, ma allo stesso tempo ha anche rivelato di sfidare alcune volte Leclerc a Call of Duty.

Charles Leclerc e Lewis Hamilton (Getty Images)
Charles Leclerc e Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton è tra i pochi piloti che sinora non si è ancora cimentato in alcuna gara online. In verità un po’ tutti i piloti della vecchia guardia sinora non sono stati molto partecipi con il videoludico dove invece Leclerc si sta costruendo una vera e propria fama di fuoriclasse del joystick.

Come riportato da “Motorsport.com”, Lewis Hamilton parlando del proprio rapporto con i videogames ha così dichiarato: “Ho giocato a Call of Duty con Leclerc e Gasly. Le gare simulate non mi attirano, però Sony ha da poco inviato tutta la postazione. Ho giocato sin da piccolo a Gran Turismo spendendo ore a guadagnare soldi per comprare tutte le auto. Per questo negli ultimi due anni ho lavorato con loro. Ho corso da solo cercando di battere i miei record”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Hamilton: “La cosa positiva è giocare online con gli altri”

Leclerc, infatti, oltre ai giochi di auto è da sempre un grandissimo fan degli spara-tutto e in particolare il monegasco si diverte a giocare con i colleghi online con COD e a quanto pare tra questi ci sarebbe anche Lewis Hamilton.

Il britannico da par suo ha poi raccontato degli anni dell’infanzia: “Arrivare in F1 per me è stato bello. Ho giocato tanto ai giochi dedicati alla categoria in passato e non vedevo l’ora di avere anche io la mia monoposto. Da quando ho cominciato a correre io in F1 però non ho più giocato ai giochi da corsa, in particolare F1. Non so perché”.

Infine Hamilton ha così concluso: “In Gran Turismo fortunatamente non ho dovuto lavorare per comprare le auto perché mi hanno mandato già dei crediti. Trovo incredibile che l’auto che abbiamo contribuito a far evolvere io e il mio team sia in questo gioco. Non uso mai i simulatori, lo faccio di rado, stanno cercando di migliorarli. La fase positiva comunque è quando ci si sfida con le persone online”.

Antonio Russo

Sebastian Vettel, Lewis Hamilton e Charles Leclerc (Getty Images)
Sebastian Vettel, Lewis Hamilton e Charles Leclerc (Getty Images)