Maverick Vinales: “Sono un punto di forza in Yamaha”

Maverick Vinales carico in vista dell’inizio del Mondiale 2020. La Yamaha YZR-M1 è pronta per dare l’assalto al titolo iridato.

MotoGP - Maverick Vinales (Getty Images)
MotoGP – Maverick Vinales (Getty Images)

Maverick Vinales si trova in una posizione di forza in Yamaha. Ha firmato prima di tutti il rinnovo di contratto per il prossimo biennio, è il pilota di punta della casa di Iwata, sarà lui a gestire lo sviluppo della M1, sebbene motore e aerodinamica saranno congelati fino alla fine del 2021. Yamaha ha riposto in lui massima fiducia, lui proverà a ricambiare provando a puntare al titolo in questa stagione sui generis per via dell’epidemia di Covid-19.

Nell’attesa di conoscere la prima data “reale” si è aggiudicato la prima vittoria virtuale. “Le gare di eSports sono state fantastiche, mi sono divertito molto a competere con gli altri piloti. Senti l’atmosfera; è certamente un gioco, ma è anche una competizione. È un po’ diverso rispetto a quando indossi normalmente la visiera, ma spero che le persone a casa si divertano ancora a guardarci in un diverso tipo di gara”.

Leggi anche -> Marc Marquez: “Sognavo un titolo, il resto è stato un regalo”

Vinales pronto all’assalto del Mondiale

Durante i quattro test invernali (Valencia, Jerez, Sepang, Losail) ha stabilito per tre volte il best lap, ma per confermarsi in gara dovrà ancora attendere. “Questo è un momento di incertezza in questo momento, non sappiamo quando ricominceremo. Ecco perché ci alleniamo solo per mantenerci in buona forma fisica. Non ho ancora un piano, aspetterò fino ad aspettare la prima gara. Solo allora ne avremo uno”. Possibile che il Motomondiale riprenda da Jerez il 19 luglio. “Sapere che la moto è buona e che siamo stati in grado di essere di nuovo veloci e coerenti rende ancora più difficile l’attesa”, ha aggiunto Maverick Vinales. “D’altra parte, ci sono più opportunità per Yamaha di lavorare e parlo molto con il team. Dobbiamo ottenere il massimo da questa situazione”.

La M1 ha fatto grandi passi avanti negli ultimi mesi, non è azzardato pensare che sia la moto più competitiva, almeno su certi circuiti in cui la velocità di punta riveste un ruolo non primario. “Sono calmo perché so che la moto è migliorata molto. Ma sento che abbiamo ancora molto spazio per migliorare ancora. Questa è la cosa più importante. Abbiamo fatto i compiti, quindi non mi dispiace aspettare fino a quando non possiamo provarla il giorno della gara. Questa stagione sarà completamente diversa, quindi devo affrontarla in un modo nuovo, anche l’anno prossimo. Sento di essere un punto di forza in Yamaha e devo assicurarmi che rimanga tale. Sappiamo che dobbiamo correre grandi rischi quest’anno perché dobbiamo essere pronti dal primo giorno”.

MotoGP - Maverick Vinales (Getty Images)
MotoGP – Maverick Vinales (Getty Images)