Marc Marquez ha raccontato di aver fatto una vera e propria scelta di cuore nei confronti della Honda e che non ascolta le voci della gente.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Marc Marquez prima che scoppiasse il coronavirus ha firmato un lungo contratto con la Honda che ha preso un po’ tutti di sorpresa. Lo spagnolo, infatti, atteso magari, addirittura a cambiare team, non solo è rimasto con la squadra giapponese, ma ha firmato un prolungamento per 4 anni.

Ospite a #CasaSkySport, Marc Marquez ha così raccontato del proprio rinnovo: “La prima idea di prolungare per 4 anni è stata di Honda. Io non ci avevo pensato onestamente. Da lì poi abbiamo cominciato a parlare. Io mi sento bene con la moto, nessun team mi ha offerto di più come progetto sportivo e non potevo chiedere di più. Fra 4 anni vedremo se è stata la scelta giusta”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Marquez: “In futuro mai dire mai”

Stuzzicato poi sulla possibilità di poter cambiare in futuro squadra ha così replicato: “Nella vita non si sa mai, ora ho 27 anni e ho un contratto di 4 anni con la Honda. Non mi importa quello che dice la gente. Ho sentito chi dice che se non vinco con un’altra moto vuol dire che non sono il più forte, ma per me questo è quello che sentiva il mio cuore. La Honda è la casa che mi ha dato la possibilità di passare dalla Moto2 direttamente alla squadra ufficiale in MotoGP. Mi sono sentito con altri team, ma quello che la Honda mi dava a livello sportivo era meglio”.

Infine Marc Marquez ha così concluso: “In futuro però non si sa mai. Non ho mai cominciato a parlare con nessuno prima di farlo con la Honda. C’era la Ducati che ha chiesto, ma non ne abbiamo parlato perché con quello che mi ha dato la Honda non ho pensato ad un altro progetto”.

MotoGP - Marc Marquez (Getty Images)
MotoGP – Marc Marquez (Getty Images)