Cattive notizie per i bilanci della Ferrari: “Perdite dalla Formula 1”

L’amministratore delegato della Ferrari, Louis Camilleri, conferma che la Formula 1 genererà perdite, ma limitato solo a questa stagione

La Ferrari nella corsia dei box di Melbourne alla vigilia del Gran Premio d'Australia di Formula 1 (Foto Ferrari)
La Ferrari nella corsia dei box di Melbourne alla vigilia del Gran Premio d’Australia di Formula 1 (Foto Ferrari)

La crisi economica provocata dalla pandemia del coronavirus ha picchiato duro anche sulla Ferrari. Ma l’amministratore delegato Louis Camilleri guarda comunque al futuro con fiducia: è convinto di aver già toccato il fondo e che il peggio sia passato, dunque anche finanziariamente la Rossa avrà la possibilità di recuperare terreno molto presto.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Questo è quanto è emerso ieri durante la videoconferenza nel corso della quale Camilleri ha presentato i risultati del primo trimestre 2020 del Cavallino rampante, sottolineando in particolare come lo stop ai Gran Premi di Formula 1 dovuto alla quarantena abbia provocato conseguenze negative ben comprensibili sui bilanci della Scuderia.

Impatto economico negativo per la Ferrari dalla Formula 1 nel 2020

“La Formula 1 influenzerà negativamente i nostri risultati nel 2020 ma le perdite saranno di breve vita”, ha spiegato l’ad di Maranello. “Il calendario prevedeva 22 gare. La Fia e il Formula One Group prevedono ora un massimo di 18 gare, molte senza pubblico. Ciò implica una drastica riduzione delle entrate generate dai diritti commerciali e delle commissioni di sponsorizzazione, le nostre due principali fonti di entrate”.

Si prospetta dunque un’annata economicamente complicata per la Ferrari, ma che preluderà ad una ripresa a partire dal prossimo anno: “Per mitigare questo impatto, almeno parzialmente, l’entrata in vigore delle nuove regole tecniche è stata posticipata dal 2021 al 2022”, ha concluso Camilleri. “Anche se l’impatto negativo su ricavi e sugli utili della Formula 1 non è facile da digerire, la buona notizia è che le perdite saranno limitate al 2020”.

Leggi anche —> La Ferrari riparte: primo giorno di produzione della Fase 2 (VIDEO)

Camilleri e Binotto (Getty Images)