Cal Crutchlow: “Jack Miller vincerà la prima gara con 30″ di gap”

Cal Crutchlow ottimista sulla ripresa del Mondiale 2020 e scherza su Jack Miller: “Vincerà la prima gara con 30″ di vantaggio”.

Cal Crutchlow
Cal Crutchlow (getty images)

Cal Crutchlow guarda con ottimismo all’inizio della stagione 2020 dopo due mesi di lockdown. Il britannico è in California con la sua famiglia, qui non ha mai avuto particolari restrizioni per gli allenamenti, anche se ha preferito tirare un po’ la leva del freno per non arrivare stanco alla prima gara. Adesso che Dorna apre alla possibilità di un campionato tra la fine di luglio e gli inizi di agosto ritorna il sorriso sul volto del pilota LCR Honda.

Nonostante un numero di gare dimezzato e incentrato solo in Europa, Dorna sta salvando il salvabile. “Penso che l’Europa si aprirà presto e saremo in grado di guidare di nuovo”, ha detto il rider britannico. Inoltre, ha scherzato su Jack Miller, l’unico pilota della MotoGP che è stato in grado di allenarsi con una moto in questo periodo. Il pilota del team Pramac Ducati è in Australia, dove può allenarsi nel suo ranch e fare motocross: “Al momento l’unico che può sempre salire sulla moto è Jack perché ha il posto giusto in Australia. Quindi dovremmo aspettarci tutti che vinca la prima gara con 30 secondi, perché è l’unico che ricorderà come accelerare e frenare”.

La voglia di ripartire mette di buon umore

A Cal Crutchlow non manca il suo spirito dell’umorismo e non ritiene sia necessaria una sessione di test prima di scendere in pista per il primo Gran Premio. “Non penso che sia un cattivo piano se iniziamo subito, ma sarebbe davvero inedito. Forse sarà una gara caotica, che sarebbe grandiosa per i fan”, ha aggiunto. Tuttavia, capisce la posizione dei suoi compagni di squadra e sa che la cosa più sicura sarebbe iniziare con una giornata di test: “Naturalmente sarebbe più sicuro se prima facessimo un test, non solo per i piloti, ma per tutti i soggetti coinvolti. Stiamo lavorando con alcuni dei migliori meccanici del mondo e devono anche tornare al ritmo. Se il test avrà luogo durante la settimana di gara è ancora in discussione, ma è sicuro che sarà un programma pieno”.

Leggi anche -> Lorenzo, bel messaggio a Iannone: “Campione tieni duro”

“Non ho idea di quante gare del Campionato mondiale ci vorranno. Continuo a ricevere nuovi messaggi di testo che mi dicono che ci saranno dodici, dieci o otto gare, ma prima che mi dicano chiaramente come sarà la stagione, mi sento lo stesso di tutti gli altri. Non mi importa se sono le otto, le dieci o le quindici, purché torniamo a fare ciò che amiamo in modo sicuro”, abbandoniamo Crutchlow, senza conoscere le nuove notizie sul nuovo calendario che Dorna propone.

La Honda di Cal Crutchlow nei test MotoGP in Qatar (Foto Lcr)
La Honda di Cal Crutchlow nei test MotoGP in Qatar (Foto Lcr)