Finalmente pure Vettel esordisce nelle gare virtuali. Ma gli errori sono reali

Sebastian Vettel disputa la sua prima corsa online, ma non perde il suo vizio dei testacoda. Nonostante il 12° posto finale, però, la prestazione è ottima

Sebastian Vettel (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel (Foto Ferrari)

Alla fine anche Sebastian Vettel si è convinto ad accettare la sfida delle gare virtuali. Proprio ieri, il pilota della Ferrari ha preso parte alla sua prima corsa simulata, nel campionato The Race All Star Series, organizzato dall’omonimo sito specializzato inglese, che ha coinvolto vecchie glorie della Formula 1 (da Juan Pablo Montoya a Jenson Button passando per Jan Magnussen, Mika Salo, Tiago Monteiro e i nostri Tonio Liuzzi ed Emanuele Pirro) per farli sfidare sul videogame rFactor 2 nel tracciato di Sepang a bordo di vetture tutte uguali, le vecchie Brabham BT44B.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Alla sua prima apparizione, Vettel ha chiuso quindicesimo; nella seconda manche, partito settimo dalla griglia, è risalito fino al quarto posto provvisorio. Ma, come si dice, il lupo perde il pelo ma non il vizio. Infatti, anche nel mondo degli eSport, Seb non è venuto meno alla sua tendenza ai testacoda: in una manovra piuttosto caotica, è stato toccato da un avversario e si è girato, ritrovandosi diciannovesimo. A quel punto è stato protagonista di una bella rimonta fino a conquistare il dodicesimo posto.

Buon inizio per Vettel online

Ad onor del vero quella del quattro volte iridato è stata una prestazione molto promettente, considerando che si trattava del suo debutto: senza il testacoda avrebbe potuto lottare per il podio o forse addirittura per la vittoria. A trionfare nelle due corse sono stati invece Montoya e l’ex pilota di IndyCar Adrian Fernandez.

Insomma, un inizio con il piede giusto per Vettel, che è già stato invitato da Charles Leclerc e Pierre Gasly ad unirsi alle loro sfide in streaming. Conoscendo il ben noto attaccamento alla privacy del tedesco, questo potrebbe essere un obiettivo meno alla portata, visto che anche ieri non ha montato nessuna webcam che lo riprendesse in diretta mentre gareggiava. Tuttavia, se i suoi miglioramenti nelle gare online continuassero fino a fargli conquistare qualche vittoria, chissà che l’entusiasmo non lo aiuti a migliorare il suo rendimento anche quando la Formula 1 ripartirà per davvero…

Sebastian Vettel nelle gare virtuali della The Race All Star Series (Foto The Race)
Sebastian Vettel nelle gare virtuali della The Race All Star Series (Foto The Race)