Lorenzo Savadori, attuale tester Aprilia MotoGP, auspica di poter esordire nella top class con il team di Noale. Da non escludere una wild card nel 2020.

Lorenzo Savadori
Lorenzo Savadori e Paolo Pezzini (©Getty Images)

Lorenzo Savadori nel 2020 avrebbe dovuto correre nel campionato mondiale Superbike, ma un problema avuto dal team Pedercini Racing con il main sponsor gli ha tolto tale possibilità. Ha dovuto accontentarsi di diventare il collaudatore Aprilia MotoGP.

Il pilota originario di Cesena correrà anche nel CIV Superbike, al quale aveva già partecipato nel 2019 con buoni risultati. Quando la MotoGP potrà partire, sicuramente non gli dispiacerà avere l’opportunità di correre da wild card in un gran premio della classe regina. Sarebbe un debutto assoluto per lui.

Savadori non ha nascosto questo sogno, anche se per adesso non vi è nulla di prestabilito: “Difficile fare programmi adesso, non sappiamo quando si riprenderà – ha detto nella diretta Facebook con Corsedimoto.com -. Io sarò collaudatore e disputerò il campionato italiano, ma Aprilia conosce il mio interesse per la MotoGP. Adesso però non possiamo sbilanciarci”.

Il rider 27enne auspica in una ripresa della stagione motociclistica, dato che sente la nostalgia della moto: “Sono assolutamente a favore. Chiaramente con tutte le precauzioni del caso. Mi mancano le moto, sono la mia vita, non vedo l’ora di tornare in sella”. Forse a luglio-agosto il Motomondiale sarà in pista, si attendono comunicazioni.

Lorenzo Savadori tester Aprilia
Lorenzo Savadori tester Aprilia MotoGP