In questo periodo di emergenza Coronavirus può essere utile sanificare l’auto con un sistema ad ozono. Ci vogliono 15 minuti e dai 15 ai 40 euro.

Interni auto (photo Pixabay)

Molto presto tutte le officine meccaniche e gli autolavaggi si doteranno di dispositivi per sanificare le auto con ozono. Si esegue in 10-15 minuti attraverso un macchinario posizionato sul sedile dell’auto, produce e diffonde ozono, eliminando all’istante tutti i microorganismi indesiderati e i cattivi odori. Questo trattamento viene utilizzato anche per sterilizzare le sale operatorie e le ambulanze. Ed è del tutto ecologico perché non produce alcuna sostanza nociva. Ogni germe, virus e batteri al 99,8% vengono annientati, dunque anche gli odori sono cancellati.

La sanificazione a ozono è consigliata soprattutto a bordo di taxi, car sharing, flotte di autonoleggio e in generale su tutti i veicoli utilizzati da più persone come ad esempio le auto demo delle concessionarie. Attenzione però agli operatori improvvisati e alle apparecchiature dalla scarsa efficienza che potrebbero rubarvi soldi offrendovi un servizio qualitativamente scadente. Il costo della sanificazione con ozono per l’abitacolo di un’auto può variare da 15 euro presso un autolavaggio fino a 40 euro da un concessionario, in media è 30 euro.

Solitamente il macchinario portatile viene avvicinato al veicolo e attraverso un tubo flessibile si eroga la miscela gassosa vicino alle bocchette di areazione che si interromperà dopo aver raggiunto la concentrazione prefissata. Basta mantenere il ricircolo attivo per una decina di minuti, cosi da sanificare completamente abitacolo e tutte le condotte dell’impianto di climatizzazione, infine occorre arieggiare per circa un minuto. Per effettuare la sanificazione non serve rimuovere oggetti o spostare arredi ed è attiva su qualsiasi superficie come metalli, legni, tessuti, fibre naturali o sintetiche. Al termine non servirà nessuna pulizia o risciacquo.