Fase-2 Coronavirus: cosa cambia per chi viaggia in treno

Inizia la fase 2 dell’emergenza Coronavirus in Italia. Come cambiano gli spostamenti in treno e consigli utili per chi viaggia.

Stazione di Roma Termini
Stazione di Roma Termini
(Photo by Marco Di Lauro/Getty Images)

Da lunedì 4 maggio prende il via la fase 2 dell’emergenza Covid-19 in Italia. Inizia un nuovo modo di agire e di spostarsi nella società e chi viaggerà in treno dovrà seguire apposite disposizioni per prevenire ulteriori occasioni di contagio.

Nelle stazioni, alcune delle quali dotate di termoscanner per rilevare la temperatura dei viaggiatori, saranno disponibili appositi dispenser con gel disinfettante per mani e ci saranno addetti e segnaletica dedicata per assicurare il rispetto delle norme e il distanziamento sociale. Previsti cicli di sanificazione frequenti in tutte le biglietterie e le self-service, anche esse costantemente igienizzate, saranno attive in modalità alternata.

Leggi anche -> Spostamenti e autocertificazione: cosa cambia dal 4 maggio

Sanificazione, gel, mascherine e distanziamento

“A bordo dei treni Frecce, Intercity e Regionali – si legge in una nota di Trenitalia -, la tutela della tua salute è garantita da frequenti operazioni di igienizzazione e sanificazione che prevedono l’utilizzo di atomizzatori e nebulizzatori di ultima generazione e dall’installazione, su ogni convoglio, di dispenser di gel igienizzante per mani. Per il mantenimento della distanza sociale abbiamo avviato tutte le attività necessarie per farti trovare su ogni treno apposita segnaletica a terra e sulle porte, così da identificare i percorsi e favorire una corretta gestione dei flussi in ingresso e in uscita; identificheremo i sedili non utilizzabili per un’occupazione “a scacchiera” dei posti che per Frecce ed Intercity saranno assegnati in automatico; doteremo tutto il personale di bordo di guanti monouso e mascherine”.

Serviranno regole ma soprattutto grande senso di responsabilità da parte dei cittadini, che dovranno impegnarsi attivamente a rispettare le regole sanitarie e del buon senso, a cominciare dall’uso delle mascherine. Nelle file da due posti, bisogna sedersi esclusivamente lato finestrino, lasciando libero il sedile corridoio. Il biglietto sarà verificato in modalità contactless e si dovrà mostrare il codice al Capotreno. Se qualcuno mostra sintomi influenzali dovrà informare subito il Capotreno.

Stazione ferroviaria
(Photo by Marco Di Lauro/Getty Images)