Superbike, Dorna non chiude ai motori quattro cilindri da 1100cc

Gregorio Lavilla, manager Dorna WorldSBK, non esclude che nel campionato possano correre anche moto con motori quattro cilindri da 1100cc in futuro.

Gregorio Lavilla
Gregorio Lavilla (foto Kawasaki Racing Team WorldSBK)

Nel futuro del campionato mondiale Superbike non vanno affatto escluse modifiche al regolamento tecnico. Una di queste potrebbe riguardare la cilindrata delle moto che possono gareggiare.

Oggi le regole permettono di scendere in pista con mezzi quattro cilindri da 1100 cc oppure con bicilindrici da 1200 cc. C’è chi spera in un’apertura che consenta di utilizzare anche moto da 1100 cc. Ad esempio l’Aprilia, che vorrebbe rientrare nella griglia WorldSBK utilizzando la propria RSV4 1100 Factory.

Superbike, Lavilla “apre” all’Aprilia RSV4 1100

Gregorio Lavilla, massimo dirigente Dorna WorldSBK, in un’intervista concessa a Speedweek ha aperto alla possibilità di vedere qualche cambiamento: “Vogliamo impedire che un produttore non possa essere presente solo perché le nostre regole non lo consentono. Allo stesso tempo,nessun produttore dovrebbe avere un vantaggio solo perché ha optato per un percorso diverso. E si pone la questione se sia giusto per gli altri produttori che stanno sviluppando un nuovo modello secondo le regole attuali”.

Nel campionato Supersport 300 ci sono moto con cilindrate diverse e c’è abbastanza equilibrio. Lavilla auspicherebbe lo stesso per il Mondiale Superbike: “Può anche essere che la capacità cubica aggiuntiva non offra un vantaggio in termini di prestazioni, come possiamo vedere nella classe 300. Lì abbiamo una buona conoscenza delle regole di equilibrio. Queste regole devono adattarsi, non è facile implementarle ed il processo necessita di tempi di consegna adeguati”.

Il manager spagnolo della Dorna non esclude modifiche, ma sarà necessario trovare la giusta maniera per far correre mezzi di cilindrata maggiore evitando che possano avere eccessivi benefici. Servirà un accordo tra tutte le parti nel momento in cui si discuterà dell’argomento. Sicuramente sarebbe positivo rivedere Aprilia nel Mondiale SBK.

LEGGI ANCHE -> BEN SPIES RIVELA: “NEL 2009 NON DOVEVO CORRERE NEL MONDIALE SUPERBIKE”