Schumacher a sorpresa: “La Mercedes potrebbe lasciare la F1”

La crisi economica che deriverà dal coronavirus potrebbe fare una vittima illustre in F1: ovvero la Mercedes, ad affermarlo è Ralf Schumacher.

Mercedes (Getty Images)
Mercedes (Getty Images)

Questo è un momento molto buio per la F1, che potrebbe avere dei risvolti devastanti per tanti team. In particolare rischiano le piccole squadre, che potrebbero non riuscire a sostenere le spese per proseguire visti i danni causati dal coronavirus.

Non sarebbe in fondo la prima volta che la F1 si trova ad affrontare una crisi economica. Durante quella del 2008 ad esempio ha dovuto salutare un marchio importante come la BMW, ma anche il colosso giapponese Toyota, che dopo anni di spese folli e prestazioni non esaltanti decise di lasciare.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Già in passato la crisi ha “rubato” qualche team alla F1

Insomma la F1 ci ha abituato a ritiri clamorosi con stagioni disputate addirittura con soli 9 team. Proprio per questo c’è grande fibrillazione nei piani alti per garantire a tutte le squadra il minimo per la sopravvivenza. Non sarà facile, ma la F1 ha bisogno di tutte le sue squadre per proseguire.

In particolare, oltre la Ferrari, da sempre pilastro della categoria, c’è grande interesse intorno alla Mercedes, che in questi anni ha conquistato tanti fan e potrebbe risultare una grave perdita per la F1 qualora decidesse di lasciare.

Durante un’intervista alla Bild, Ralf Schumacher parlando dell’argomento ha così affermato: “Penso che ci sia la possibilità che la Mercedes possa abbandonare la F1 a causa della crisi di fine anno. L’abbiamo visto con la BMW più di 10 anni fa. La possibilità è sempre presente, anche se penso che a causa dei successi ottenuti dalla Mercedes negli ultimi anni lasciare la F1 non sia il primo passo per loro”.

Antonio Russo

Ralf Schumacher (Getty Images)
Ralf Schumacher (Getty Images)