Maio Meregalli ha rivelato un dettaglio sconosciuto sul famoso test di Valencia che vide Rossi ed Hamilton scambiarsi i ruoli. 

Valentino Rossi con la Mercedes e Lewis Hamilton con la Yamaha nel test a Valencia (Foto Yamaha)
Valentino Rossi con la Mercedes e Lewis Hamilton con la Yamaha nel test a Valencia (Foto Yamaha)

Era stato l’evento più atteso dello scorso fine stagione. Valentino al volante della Mercedes W10 e Lewis sulla M1 del pesarese. Di quella prova, andata in scena a dicembre sul tracciato spagnolo, si è scritto e detto molto nonostante i numerosi paletti imposti dalla Monster organizzatrice dell’evento.

Ma adesso, a distanza di molti mesi, il boss della Casa del Diapason, ha accettato di fornire qualche informazione in più.  “All’inizio pensavano si trattasse soltanto di un’opportunità promozionale, ma non era così”, ha dichiarato il 49enne a Motorsport.com. Se per il #46 ci fu la possibilità di accumulare un buon numero di tornate sulla monoposto,  l’approccio di Ham fu ancora più aggressivo. Arrivato in pista alle 9 del mattino, avrebbe voluto subito dare sfogo alla sua passione.

“Facendo troppo freddo gli consigliammo di attendere almeno alle 11. Avendo perso due ore poi restò a lungo in sella”, ha raccontato.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Grande amante delle due ruote, il britannico si era presentato con una limitata esperienza alle spalle. Essenzialmente circoscritta al test di Jerez, agli inizi del 2019, con la R1 del duo Superbike Alex Lowes e Michael van der Mark, allora nel paddock per fargli da “istruttori”.  In quell’occasione Hamilton fu vittima di una caduta senza conseguenze.

“Avendo guidato una moto solamente otto volte prima di salire su una MotoGP direi che non ha fatto male”, ha quindi considerato glissando sull’unico errore commesso nella sessione. “Certamente abbiamo cercato di preparargliela nel miglior modo possibile, quindi con la mappatura da bagnato e delle gomme che solitamente non usiamo. In ogni caso, considerato il vento e la temperatura che hanno reso le condizioni non proprio ideali, si è fermato solamente quando gli abbiamo mostrato la bandiera a scacchi”, ha chiosato Meregalli.

Lewis Hamilton con la Yamaha e Valentino Rossi con la Mercedes (Foto Getty Images/Monster Energy)
Lewis Hamilton con la Yamaha e Valentino Rossi con la Mercedes (Foto Getty Images/Monster Energy)

Chiara Rainis