A sorpresa Bernie Ecclestone ha minimizzato il valore dei mondiali vinti da Lewis Hamilton imputandoli alla supremazia della Mercedes.

Bernie Ecclestone con Lewis Hamilton (Foto Andreas Solaro/Afp/Getty Images)
Bernie Ecclestone con Lewis Hamilton (Foto Andreas Solaro/Afp/Getty Images)

Da sempre sostenitore del sei volte iridato per la sua capacità di pubblicizzare il Circus in tutto il mondo e soprattutto in contesti estranei alle corse grazie al suo amore per lo show biz, l’ex Supremo della F1 ha sferrato un attacco a gamba tesa proprio ad indirizzo del suo pupillo. A suo avviso i tanti sigilli accumulati dall’inizio dell’era ibrida avvenuto nel 2014 sarebbero perlopiù merito della competitività della monoposto e di una squadra praticamente dedicata solamente a lui.

“Con ogni probabilità altri piloti avrebbero fatto uguale o meglio su quell’auto”, ha attaccato ad AutoCar. “Verstappen di sicuro a 100%, e credo pure Vettel, anche se oggi è un po’ appannato”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

In poche parole per l’89enne le vittorie e i record strappati da Ham non sarebbero del tutto farina del suo sacco. “Molti driver sono validi finché possono godere di un certo supporto e Lewis può vantarne a livello massimo. Ha tutto ciò di cui ha bisogno. Non gli manca assolutamente nulla”, ha sostenuto.

Per spiegarsi meglio, Mister E., ultimamente molto vicino a Sebastian,ha evidenziato come all’opposto del driver di Stevenage il tedesco di Maranello abbia sofferto tra il 2018 e il 2019 proprio per l’assenza di attenzione da parte del team. Focus virato verso la promessa del futuro Charles Leclerc, nettamente più spendibile anche in termini di marketing.

In ogni caso come dicevamo all’inizio per zio Bernie Hamilton resta un passo avanti rispetto alla concorrenza anche per un altro aspetto.

“Ha saputo diventare più grande della F1”, ha dichiarato. “Non penso che qualcuno gli abbia dato un libretto d’istruzioni o indottrinato su cosa fare. Si è costruito una posizione per cui può risvegliare gli animi di molte persone. Personalmente approvo come sta sfruttando la chance”.

Lewis Hamilton (Foto Wolfgang Wilhelm/Mercedes)
Lewis Hamilton (Foto Wolfgang Wilhelm/Mercedes)

Chiara Rainis