Lamborghini ha già annunciato di voler presentare un nuovo modello della casa questo 7 maggio ma senza rivelare nulla più.
lamborghini
Lamborghini non assembla una vettura nello stabilimento di Sant’Agata Bolognese dal 13 marzo, quando la produzione è stata interrotta a causa dell’epidemia di coronavirus. Il piano iniziale prevedeva la ripresa delle operazioni il 25 marzo, ma la sospensione è stata prolungata di oltre un mese, poiché la produzione non riprenderà fino a lunedì 4 maggio prossimo.

L’ultimo paragrafo di un comunicato stampa della casa rivela l’intenzione di Lamborghini di ospitare una premiere mondiale online di una nuova vettura il 7 maggio, senza però rivelarne l’identità. Qualunque cosa sia, la casa del toro dice che completerà la linea di prodotti dell’azienda. Cosa potrebbe essere? Beh, escludiamo una quarta linea di modelli, visto che i dirigenti hanno già detto che non arriverà prima della metà del decennio.

Anche se l’Aventador esiste ormai da quasi un decennio, la sua sostituzione non è prevista a breve, con un recente rapporto che suggerisce che una nuova macchina V12 è prevista per il 2024. Forse non dovremo aspettare fino ad allora, ma senza le foto spia di una nuova ammiraglia Lamborghini, dubitiamo fortemente che il successore dell’Aventador sarà rivelato giovedì prossimo.

In altre parole, sarà una nuova versione basata sull’esistente Huracan, Aventador o Urus. Ci sono tre scenari plausibili, uno dei quali è il presunto Huracan Super Trofeo Omologato (STO) che dovrebbe avere gli stessi 640 cavalli di potenza 5,2 litri V10 dell’Huracan Performante, ma con una perdita di peso stimata in 150 chilogrammi. Oppure una modifica della Huracan Super Trofeo in alternativa, potrebbe essere la Huracan Evo Spyder a trazione posteriore.

A meno che non si tratti di un’estensione della linea Urus, o di una versione stradale dell’auto da corsa ST-X o di una configurazione ibrida plug-in del SUV. Il successore spirituale della LM002 è in circolazione da più di due anni, quindi è probabilmente giunto il momento di ampliare la famiglia per ampliare ulteriormente l’attrattiva e attirare ancora più clienti.

La già citata Aventador ha ricevuto la sua giusta quota di edizioni speciali nel corso del suo lungo ciclo di vita, per finire con il Sian FKP 37, per cui è improbabile che Lamborghini abbia preparato l’ennesima derivata del suo modello di punta. Naturalmente, potremmo sbagliarci, visto che questi modelli a tiratura limitata vengono venduti quasi istantaneamente, nonostante il cartellino del prezzo che li contraddistingue.