“L’offerta Ferrari è immorale. Vettel, cambia squadra”: parola dell’esperto

0
22252

Al telecronista della Formula 1 per Sky Germania, Sascha Roos, non è piaciuta la proposta di rinnovo del contratto della Ferrari a Sebastian Vettel

Sebastian Vettel (Getty Images)
Sebastian Vettel (Getty Images)

C’è chi si schiera a favore del rinnovo del suo contratto con la Ferrari e chi invece lo spinge a cercare nuove avventure in altre squadre. Sono gli addetti ai lavori per primi a dividersi, quando si tratta di affrontare il dilemma che Sebastian Vettel è chiamato a sciogliere sul proprio futuro.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’ultimo, ma solo in ordine di tempo, a far sentire la propria voce è il telecronista della Formula 1 per Sky Germania, Sascha Roos, a cui la proposta avanzata da Maranello al suo pilota non è proprio andata giù. “Ha ricevuto un’offerta immorale dalla Ferrari”, ha sottolineato Roos, “che prevede un grosso taglio dello stipendio e probabilmente nemmeno il ruolo di prima guida. Forse gli hanno avanzato quell’offerta proprio perché non firmasse: a quel punto il suo posto si libererebbe per far posto a Carlos Sainz”.

Leggi anche —> Parla il candidato per il dopo Vettel: “Alla Ferrari farei molto bene”

A Vettel conviene la McLaren

Nello scenario ipotizzato da Roos, si metterebbe dunque in atto un clamoroso scambio: lo spagnolo (da molti in effetti ritenuto il favorito per il dopo Vettel) passerebbe dalla McLaren alla Rossa, mentre il tedesco percorrerebbe la strada contraria. Non si tratta di un’eventualità così improbabile, almeno alla luce degli stretti legami che intercorrono tra Seb e il team principal della squadra inglese. “Sebastian e Andreas Seidl si conoscono molto bene da quando lavorarono insieme alla Bmw”, ricorda il giornalista. All’epoca il quattro volte iridato era collaudatore della Casa di Monaco, mentre Seidl ricopriva un ruolo tecnico.

Le buone ragioni per cui Vettel potrebbe lasciare la Ferrari, sostiene Roos, vanno ben oltre la semplice motivazione economica: “A Sebastian non interessa solo il denaro”, spiega il commentatore. “Gli interessa avere una monoposto di successo con il ruolo che ama all’interno del team. La McLaren avrà dal 2021 un motore Mercedes, che non è certo male. Per questo motivo potrebbe risultare più attraente per Vettel rispetto ad un contratto sfavorevole, con la posizione di numero 2 in Ferrari dietro a Charles Leclerc. Le condizioni alla McLaren potrebbero essere migliori”.

Sebastian Vettel (Getty Images)
Sebastian Vettel (Getty Images)