La paura di Leclerc: “Non so se la Ferrari ce la farà”

0
1090

Charles Leclerc prevede sofferenze per la Ferrari qualora il campionato dovesse davvero cominciare il prossimo luglio dall’Austria.

Charles Leclerc nel paddock della Formula 1 al Gran Premio d'Australia a Melbourne (Foto Clive Mason/Getty Images)
Charles Leclerc nel paddock della Formula 1 al Gran Premio d’Australia a Melbourne (Foto Clive Mason/Getty Images)

Per quel che può valere, se e quando ci sarà una partenza del mondiale di F1 2020, il Cavallino sarà zoppicante. Per la verità non si tratta esattamente di una novità per la Rossa essendo un refrain che si ripete da parecchio tempo. Ciò significa che i timori espressi nelle ultime ore dal cosiddetto Predestinato non devono stupire o allarmare.

I test invernali d’altronde non avevano fatto vedere nulla di diverso. Né il #16, né Vettel hanno mai mostrato nella sei giorni a disposizione, di poter dire la loro, sorpassati addirittura dalla Racing Point, da tutti ribattezzata la “Mercedes Rosa” per la sua grande somiglianza con la vecchia W10.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“Al Montmelo abbiamo avuto diversi problemi, dunque dovremo recuperare”, ha affermato il monegasco secondo quanto riportato da F1i.com. In sunto, nelle prime gare del campionato, la SF1000 sarà costretta a rincorrere, a colmare un gap prestazionale che alla luce del calendario serrato potrebbe trasformarsi in una salita al Golgota.

“Se la stagione dovesse essere ridotta a pochi GP, non so se ce la potremo fare”, l’amara sentenza di Charles. “L’anno scorso sul fronte sviluppo siamo andati bene, quindi se sapremo replicare ci saranno delle chance in termini di risultato. Certo sarà strano perché quasi non ci saranno pause. Il lavoro in pista diventerà fondamentale. Più importante rispetto al passato, così come il feedback di noi piloti per rintracciare cosa non funziona”.

Chissà come andrà a finire realmente e se i timori del giovane Leclerc acquisiranno rilevanza di cronaca. Per adesso si sa solo che anche la parte asiatica e sudamericana del campionato potrebbe essere compromessa dal Coronavirus.

Leclerc (Getty Images)
Charles Leclerc (Getty Images)

Chiara Rainis