MotoGP: è un’ecatombe, ora saltano tre Gran Premi

0
90

Continua a perdere pezzi la MotoGP. Il campionato, infatti, oggi ha dovuto dire ufficialmente addio ad altri tre Gran Premi.

MotoGP (Getty Images)
MotoGP (Getty Images)

La MotoGP continua a perdere pezzi. Il coronavirus, infatti, sta costringendo diversi Gran Premi ad alzare bandiera bianca e l’inizio del Mondiale viene rinviato di minuto in minuto. Al momento la speranza è quella di cominciare la stagione per agosto, quando il virus, si spera, dovrebbe essere attenuato in alcuni paesi.

Naturalmente si pensa di cominciare a porte chiuse e c’è già la pista austriaca, di proprietà della Red Bull, che ha dato la propria disponibilità addirittura a disputare più gare sullo stesso tracciato a porte chiuse.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Tutto rinviato al 2021

Purtroppo però è notizia di pochi minuti fa che ufficialmente sono saltati anche i Gran Premi di Germania, Olanda e Finlandia. La notizia era nell’aria da giorni, ma non era ancora arrivata la comunicazione della Dorna.

Carmelo Ezpeleta ha così dichiarato: “È con grande tristezza che annunciamo la cancellazione di questi tre importanti Gran Premi nel calendario della MotoGP. In Germania si corre su una pista davvero unica con una storia incredibile e il KymiRing è una nuova sede entusiasmante destinata ad accogliere il GP di Finlandia per la prima volta dal 1982. Poi c’è l’iconico circuito di Assen dove si è tenuto sempre un Gran Premio senza interruzioni dall’inizio del campionato nel 1949. A nome della Dorna vorrei ringraziare tutti i fan per la loro comprensione e pazienza mentre aspettiamo che la situazioni migliori. Non vediamo l’ora di tornare in Germania e ad Assen nel 2021 e aspettiamo con impazienza il debutto del Gran Premio di Finlandia nella prossima stagione”.

Antonio Russo

Piloti della MotoGP (Getty Images)
Piloti della MotoGP (Getty Images)