Marquez ha raccontato del proprio rapporto con Valentino Rossi e di come questo sia peggiorato visibilmente durante gli anni.

Marc Marquez e Valentino Rossi (Getty Images)
Marc Marquez e Valentino Rossi (Getty Images)

Marc Marquez e Valentino Rossi in questi anni se le sono dette di tutti i colori. Il loro rapporto però un tempo era buono. In verità lo spagnolo è cresciuto letteralmente ammirando il Dottore che era uno dei suoi idoli quando era ragazzino.

Spesso, infatti, girano foto di un Marquez bambino che chiede un autografo a Valentino. Quando però i due si sono incrociati in MotoGP, dopo i primi anni di cordiale rispetto, dal 2015 in poi è scoppiata la guerra tra i due.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Marquez: “Questa tensione è sana”

Durante una docu-serie su DAZN Marc Marquez ha così raccontato parlando di Valentino Rossi: “Puoi imparare tante cose da lui. Avevamo un buon rapporto, come lo era con altri piloti. Bisogna dire però una cosa: il rapporto è buono finché non lotti per lo stesso obiettivo. Alla fine mi è successo lo stesso con Pedrosa. Eravamo amici, poi quando cominci a lottare per il titolo cambia tutto e c’è tensione. Improvvisamente il rapporto muta in ‘ciao come stai’, ‘bene grazie’. Questa tensione però è sana e necessaria nelle gare”.

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Alla fine siamo tutti dei piloti e combattiamo tutti. Queste cose le facciamo sin da bambini e rende il tutto entusiasmante quando cerchi di infilarti in quel piccolo spazio che vedi. Tutto lo hanno fatto e a quel punto diventa un: tu mi sorpassi qui? Io ti sorpasso lì. Tu mi lasci un segno della gomma sulla gamba? Io sul fianco. Competere contro quelli che erano stati i miei idoli come Valentino, Dani, gente a cui vedevi fare cose diverse, come Lorenzo. Correre contro di loro e con loro è stato ed è qualcosa di incredibile”.

Antonio Russo

Valentino Rossi e Marc Marquez sul podio (Getty Images)
Valentino Rossi e Marc Marquez sul podio (Getty Images)