Yamaha avvisa Vinales: “Nel 2021 ci saranno due numeri uno”

0
166

Per Lin Jarvis nella prossima stagione la Yamaha non avrà in Vinales il primo pilota bensì due rider alla pari che si giocheranno il titolo.

Maverick Vinales e Fabio Quartararo a fine gara (Getty Images)
Maverick Vinales e Fabio Quartararo a fine gara (Getty Images)

Nella prossima stagione Maverick Vinales e Fabio Quartararo dovranno affrontarsi all’interno dello stesso team e per quanto il carattere mite dei due sembra poter favorire una buona convivenza, visto che stiamo parlando di due cavalli di razza non sono da escludere tensioni.

Lo spagnolo non è un mistero, lo sta facendo capire a più riprese, si sente il numero uno in Yamaha. L’impressione però è che il team di Iwata non la pensi proprio così. Non perché discute il valore di Vinales per carità, ma perché ritiene che con il francese la squadra deve puntare al titolo con due punte piuttosto che con una.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Jarvis: “Contenti se Lorenzo resta”

Durante un’intervista rilasciata a “Sky Sport” parlando di questo argomento Lin Jarvis ha così dichiarato: “In Yamaha non ci sarà un numero uno, ci sono due numeri uno, ma mi piace tanto guardare ad ora e vedere Vinales che è molto più contento e bilanciato. Io credo che abbia fatto una buona scelta a restare con noi. Lui è contento di aver avuto anche la nostra fiducia. A me fa piacere vederlo così contento e positivo”.

Il manager della squadra nipponica ha poi proseguito: “Sono contento di vedere che anche Jorge è tanto positivo, soprattutto perché viene da due anni molto difficili, soprattutto in Honda. Lui quest’anno ha voluto fare tanti test, soprattutto per provare se era veloce. Io spero che l’anno prossimo anche se magari non corre resta comunque con noi come tester. Non so se quest’anno riuscirà a fare da wild card. Noi volevamo farlo a Barcellona, ma è stata annullata la gara”.

Antonio Russo

Maverick Vinales e Fabio Quartararo (Getty Images)
Maverick Vinales e Fabio Quartararo (Getty Images)