McLaren: “La riduzione del peso nelle nostre auto è fondamentale”

0
61

McLaren è sempre stata un’azienda molto attenta alla riduzione del peso nelle sue auto e questo continuerà ancora di più nella nuova generazione.

mclaren
(Image by Motor1)

La McLaren continuerà la sua crociata per supercar e ipercar sempre più leggere, guardando alla prossima generazione di modelli.

Con l’adozione dell’ibridazione inevitabile, il peso delle auto aumenterà quasi certamente, portando a una maggiore importanza il momento in cui si tratterà di ridurre il peso.

La riduzione del peso dei veicoli è al centro della nostra strategia per le prossime generazioni di supercar McLaren“, ha dichiarato Mike Flewitt, amministratore delegato della McLaren Automotive. “Siamo già leader del settore e ci impegniamo a ridurre ulteriormente il peso per essere nella migliore posizione possibile per massimizzare l’efficienza e le prestazioni dei modelli ibridi da introdurre entro il 2025.

La massa del veicolo è nemica delle prestazioni sia che un’auto abbia un motore a combustione interna convenzionale che un propulsore completamente elettrificato, quindi vincere la gara dei pesi è una priorità assoluta per noi – e uno dei motivi per cui la McLaren Automotive ha investito molto nel McLaren Composites Technology Centre, il nostro impianto di produzione e innovazione di materiali compositi del Regno Unito”.

La spinta per le auto sempre più leggere arriva dal retro del lancio della nuova 765LT, l’ultima della linea di supercar “Longtail” hardcore della McLaren.

La vettura a corsa limitata pesa solo 1.229 kg, il che la rende più leggera di 80 kg rispetto alla 720S su cui si basa.

Tra le misure di risparmio di peso impiegate nell’auto ci sono una serie di componenti in materiale composito, sedili simili a quelli delle auto da corsa, finestrini laterali leggeri e vetri in policarbonato in stile motorsport nella parte posteriore dell’auto, materiali di Formula 1 nella trasmissione, la rimozione dell’aria condizionata e un sistema di scarico in titanio che da solo è il 40% più leggero di un equivalente componente in acciaio.

Ci sono anche cerchi ultra-leggeri avvolti in pneumatici Pirelli P-Zero Trofeo R su misura, bloccati sulla vettura con bulloni in titanio, che riducono la massa non sospesa e fanno risparmiare 22 kg.

Il risparmio di peso, unito al fatto che i 754 cavalli sono stati messi fuori gioco dal motore V8 da 4,0 litri (dai 710 CV della 720S), aiuta la vettura a raggiungere i 100 km/h in soli 2,8 secondi e i 200 km/h in 7,2 secondi.