Ferrari, Domenicali al posto di Binotto? Il boss Lamborghini risponde

0
10048

Voci danno Stefano Domenicali di ritorno alla Ferrari nelle vesti di dirigente. Ecco il pensiero dell’attuale responsabile Lamborghini.

Stefano Domenicali (Getty Images)
Stefano Domenicali (Getty Images)

Se la campagna 2020 della Rossa dovesse rivelarsi di nuovo fallimentare, per Mattia Binotto potrebbe arrivare la fine della parentesi al timone del Cavallino. Dati alla mano l’inverno non è stato confortante, di conseguenza in caso le cattive impressioni del Montmelo dovessero trovare conforto una volta partito il mondiale, la premiata ditta al comando del Gruppo FCA e dunque di Maranello Elkann – Camilleri potrebbe decidere di dare una rinnovata ai posti  di vertice.

E qui, considerata la totale assenza di nomi di peso e soprattutto competenti in fatto di competizioni, la scelta potrebbe ricadere su un ex che al momento sta svolgendo alla perfezione la propria funzione.

Interrogato a tal proposito da Il Corriere della Sera, il 54enne però ha preferito tergiversare:  “Conosco John da anni e quell’ambiente da una vita. Certo che ci parliamo, ci confrontiamo sui temi chiave del mondo automobilistico, ma l’ipotesi di un mio rientro resta un pettegolezzo senza fondamento”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Verità o pura fantasia che sia, il comeback di Domenicali in Ferrari, malgrado l’inevitabile difficoltà, salvo colpi scena clamorosi, ad individuare una pedina di valore da inserire in cima all’organigramma per recuperare credibilità e senso del successo, non ci sembra una grande idea. Le minestre riscaldate, di solito, non producono mai i risultati sperati, anzi spesso sortiscono l’effetto contrario.

Per fare un paio di esempi, nel suo bis in rosso Raikkonen non è riuscito a replicare quanto era stato in grado di fare nel 2007 e, più di recente, la stessa McLaren riagganciandosi alla Honda per cercare di riportare in vita il binomio storico e glorioso di epoca Senna-Prost è stata invece protagonista di un flop doloroso e lacerante per entrambe le parti.

A questo punto, qualora in zona Modena ci fosse davvero sottotraccia l’intenzione di un rimescolamento, meglio cominciare a lavorarci da ora.

Binotto (Getty Images)
Binotto (Getty Images)

Chiara Rainis