I piloti di MotoGP che stavano per ritirarsi dalle corse, da Valentino Rossi a Crutchlow, passando per Aleix Espargarò, ora stanno tutti cambiando idea

Valentino Rossi e Cal Crutchlow (Getty Images)
Valentino Rossi e Cal Crutchlow (Getty Images)

La pandemia del coronavirus non ha congelato soltanto i Gran Premi, ma anche il mercato piloti della MotoGP. Compresi i piani di quei piloti più avanti con l’età, come Valentino Rossi ma anche Cal Crutchlow e Aleix Espargarò, che in precedenza stavano valutando anche l’ipotesi del proprio ritiro dalle competizioni.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Un’ipotesi che ora sembra decisamente più lontana: la quarantena ha infatti dato loro tempo per riflettere sulle proprie carriere e sui propri piani per il futuro. Lo stesso Espargarò ha infatti ammesso di aver discusso in passato la possibilità di appendere il casco al chiodo, che però al momento è stata messa in freezer.

Quelli che non vogliono più ritirarsi

“Di sicuro sento la nostalgia delle corse”, ha confessato lo spagnolo nel corso di una diretta pubblicata sul profilo ufficiale Instagram della Aprilia. “E questo mi sorprende, perché nel corso dell’inverno avevamo parlato molto del prossimo anno, del futuro, e stavo iniziando a ragionare anche sul mio ritiro. Questo mi fa pensare che il ritiro non sia poi così lontano per me. Ma ora questa quarantena mi ha fatto capire che correre mi manca molto. Non me lo aspettavo. Mi mancano le sensazioni, la pressione, i nervi, perfino i viaggi in aereo, che dopo quindici anni pensavo di odiare!”.

Di opinione analoga anche il collaudatore Bradley Smith: “Mi sono ritrovato in una situazione simile alla fine del 2018, quando ho saputo per la prima volta di aver perso il posto da titolare”, ha rivelato l’inglese. “Pensavo di ritirarmi, ma poi allo stesso modo mi sono reso conto dopo un mese e mezzo che non ero pronto. Onestamente credo che sarà la stessa cosa anche per molti altri piloti che erano incerti: questo periodo di inattività li convincerà a continuare. E credo che sarà meglio per tutti: vogliamo ragazzi del genere in pista più a lungo, perché sappiamo che hanno molto da dare e possono essere competitivi. Sarà una brutta notizia per i giovani che cercano di entrare in MotoGP, perché vorrebbero spingerci via!”.

Leggi anche —> Pernat guarda al futuro: “La MotoGP ripartirà da… Valentino Rossi”

Aleix Espargaro
Aleix Espargaro (Getty Images)