Leclerc si “sceglie” il compagno: “Gasly è perfetto, ma io voglio il più forte”

0
7160

Charles Leclerc ha provato a dare alcune indicazioni su quale compagno di team vorrebbe in futuro qualora dovesse saltare il rinnovo di Vettel.

Pierre Gasly e Charles Leclerc (Getty Images)
Pierre Gasly e Charles Leclerc (Getty Images)

Charles Leclerc è pronto per l’inizio della nuova stagione, ma purtroppo per lui dovrà attendere ancora un po’ prima di scendere nuovamente in pista e giocarsi con i suoi avversari il titolo iridato. Intanto però il monegasco si sta divertendo con i videogames.

Come riportato da “Il Corriere dello Sport”, il driver della Ferrari ha così raccontato della sua quarantena: “Mi alleno con la mia fidanzata, suono il piano e la chitarra, leggo qualche libro, in particolare sulla storia della Ferrari, mi preparo la pasta in bianco sognando che sia carbonara da cui devo stare lontano, guardo la tv, un po’ di social e poco altro. Spero sia possibile correre in Austria”.

In vista del 2021 qualcosa potrebbe cambiare però nel suo box. Qualora infatti Vettel non firmasse il rinnovo allora in Ferrari si aprirebbe il toto-nomi per il suo successore, ma in tal senso Leclerc ha le idee abbastanza chiare: “Con Gasly sarebbe davvero perfetto, siamo stati compagni di team nei kart per qualche anno quindi sarebbe bello. Se dovessi però spingere per un pilota lo farei per il migliore driver possibile, uno che mi spinga ad andare più forte”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Leclerc: “Mio fratello ha talento, è stato solo sfortunato”

Il monegasco ha poi rivolto anche uno sguardo al futuro: “Sono disposto a ridurmi lo stipendio. Bisogna sapersi adattare al momento per quello che sta accadendo, penso sia una cosa normale. Mi dispiace non correre a Montecarlo perché è la mia gara di casa e mi è andata male due volte su due e ci tenevo quest’anno a fare bella figura”.

Infine Leclerc ha parlato del fratello: “Arthur ha molto talento e potrebbe battermi, lo fa al simulatore. Non ha avuto la fortuna che è capitata a me. Ad un certo punto si è dovuto fermare perché i miei non potevano permettersi di farci correre entrambi sui kart. Merita di essere in Ferrari e lo dimostrerà”.

Antonio Russo

F1 - Charles Leclerc e Pierre Gasly (Getty Images)
F1 – Charles Leclerc e Pierre Gasly (Getty Images)