Marc Marquez svela la ricetta per vincere il Mondiale 2020

0
102

Marc Marquez parla della prossima stagione MotoGP 2020: vietato fare passi falsi, non ci sarà il tempo per recuperare i punti persi.

Marc Marquez (Getty Images)
Marc Marquez (Getty Images)

Marc Marquez prevede una stagione breve ma intensa. Un campionato con una decina di Gran Premi, forse meno, in cui dovrà giocarsi il tutto per tutto per blindare il titolo mondiale. Vietato sbagliare in un 2020 a dir poco sui generis, dove una caduta può costare cara. Un ingrediente che renderà ancora più emozionante il Motomondiale che dovrebbe prendere il via non prima di agosto.

Il campione della Repsol Honda è intervenuto ai microfoni di Motogp.com, prova a dare un soffio di ottimismo ai fan. “Se avremo una stagione più breve, sarà difficile perché devi correre più rischi. Allo stesso tempo, non puoi permetterti un passo falso perché non c’è tempo per recuperare i punti persi”, avverte il 27enne di Cervera.

Leggi anche -> Vinales: “Marquez è solo un nome, vince sempre solo uno”

Marquez tra presente e futuro

Uno zero punti potrebbe essere fatale, allo stesso bisognerà osare per puntare al titolo iridato. “Ovviamente non è sufficiente provare a raggiungere il traguardo, perché la stagione è troppo breve per avere successo con questa strategia”. Per il momento non vuole fasciarsi la testa, né arrovellarsi in possibili pianificazioni strategiche. “Non sono ancora preoccupato per questo. Quando finalmente avremo un calendario, analizzeremo tutto e imposteremo la strategia”.

Per il momento prosegue la quarantena per fronteggiare l’epidemia da Coronavirus, è questo il primo nemico da sconfiggere. “Al momento, la cosa più importante è seguire le linee guida del governo e degli esperti. Ovviamente non è facile sedersi a casa tutto il giorno. Ecco perché ho un programma che sto seguendo in questi giorni… Dopo il risveglio, mi alzo, faccio colazione e faccio esercizio fisico. Sono fortunato che mio fratello sia con me. Possiamo giocare a calcio insieme in giardino o passare il tempo con la PlayStation”.

Maverick Vinales e Marc Marquez (Getty Images)
Maverick Vinales e Marc Marquez (Getty Images)