C’è un nuovo Andrea Iannone: così le avversità lo hanno cambiato

0
257

Sulle pagine social di Andrea Iannone appare un uomo cresciuto, più saggio e maturo, che ha imparato le lezioni delle difficoltà vissute

Andrea Iannone (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Andrea Iannone (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Colpito, ma non affondato. Ferito dal caso del presunto doping, e dalla sospensione di diciotto mesi che gli è stata (per ora) comminata, ma ancora combattivo. Le avversità che Andrea Iannone è stato costretto ad attraversare negli ultimi mesi, e persino l’ingiustizia che ritiene di avere subìto, sotto forma della condanna ricevuta pur essendo stata riconosciuta l’ingestione involontaria della sostanza proibita, non lo hanno sconfitto.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Semmai, lo hanno cambiato, a livello profondo e personale. Questo, almeno, è quanto emerge dai post che ha scritto nei giorni passati sui suoi social network, a partire dalla pagina di Instagram. Messaggi in cui il Maniaco mostra un lato umano che non eravamo abituati a conoscere: parla di sogni, di umiltà e delle lezioni che ha appreso dalla vita.

“Quando non avevo ancora dieci anni e sono salito per la prima volta su una moto, con mio padre a fianco”, racconta il centauro di Vasto, “ho immediatamente saputo che sarebbe stato difficile, quasi impossibile, diventare pilota professionista. Ma non ho mai pensato di non potercela fare. Lottate, siate perseveranti, fate sacrifici e godetevi le vittorie o le lezioni che la vita ha da offrirvi. Tutto sarà utile. Non mettete mai in dubbio i vostri sogni, altrimenti loro faranno la stessa cosa con voi”.

Le difficoltà di Iannone lo hanno fatto crescere

Parole d’ispirazione, quelle che il portacolori della Aprilia rivolge ai suoi tifosi, che rimandano alla sua vicenda personale: “Sono caduto, cado e cadrò ancora”, prosegue l’abruzzese. “La cosa importante è rialzarsi di nuovo, sempre. La modestia è il fondamento del successo. Da quando ero piccolo, mio padre ha interiorizzato in me questa frase. Ma devo ammettere che non ne ho capito subito il significato. Però ho dato per scontato che fosse così. Alcuni pensano che la modestia li ripaghi in termini di karma, ma ora capisco meglio che mai che cosa intendesse mio padre con quella frase: devi restare umile, non per ricevere umiltà in cambio, ma per rispettare gli altri. Sempre: nel successo, nella sconfitta, in ogni momento”.

E se il 30enne potesse tornare indietro nel tempo, forse cambierebbe qualche svolta della sua strada: “Chi non vorrebbe farlo? Con il senno di poi, tutti cambieremmo qualcosa del nostro passato. Un errore, un momento, una decisione… Ma imparare da quell’errore, crescere in un momento o comprendere quale decisione abbiamo sbagliato sono tutte lezioni che ci fanno maturare e diventare quelli che siamo”. Evidentemente anche più saggi, a vedere il nuovo Andrea Iannone.

Andrea Iannone e Giulia De Lellis (Foto Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)
Andrea Iannone e Giulia De Lellis (Foto Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)