Volkswagen: “Abbiamo raggiunto il numero massimo di SUV”

La casa automobilistica tedesca ha dichiarato nel corso di un’intervista di aver raggiunto il numero massimo di saturazione dei SUV.

vw touareg

Dall’ibrido plug-in Touareg R all’Atlas Cross Sport, e dall’imminente ID.4 al Nivus, Volkswagen ha qualcosa da offrire per tutti nella sua linea di SUV.

Letteralmente – piccoli, grandi, veloci, efficienti, performanti, open-top, a sette posti e molti altri crossover fanno parte del portafoglio globale del marchio tedesco in questi giorni. Si scopre che, per quanto sorprendente possa sembrare, Volkswagen potrebbe aver finalmente raggiunto il numero desiderato di SUV.

In una recente intervista con Autocar, il capo della ricerca e sviluppo di Volkswagen, Frank Welsch, ha ammesso che la casa automobilistica di Wolfsburg è molto vicina a raggiungere il limite del numero di SUV di cui ha bisogno. Le sue parole non sembrano confermare con certezza che non ci saranno nuovi crossover a marchio Volkswagen, ma implicano che il marchio ha quasi raggiunto il punto di saturazione.

“Non credo che [la crescita dei SUV] sia finita, ma ne abbiamo abbastanza”, ha detto Welsch alla pubblicazione britannica. Non ce ne servono altri 10″. Dobbiamo fare attenzione. Dobbiamo avere un portafoglio efficiente come volume. Se abbiamo troppi modelli e vendiamo 30.000 o 40.000 unità all’anno, non possiamo fare soldi. Ci concentreremo sulle auto che possono avere successo sul lungo termine”.

Attualmente, Volkswagen è uno dei marchi che ha il più grande e variegato portfolio globale, che comprende non meno di 30 modelli in tutto il mondo. Welsch ha detto ad Autocar che l’azienda ritirerà alcune delle auto basate sulla piattaforma MQB “passo dopo passo”, ma non ha precisato quali modelli verranno sospesi.

Sappiamo, comunque, che i primi a scomparire saranno la Sharan e la Touran minivan, che saranno sostituiti da una nuova Variosport di ispirazione crossover.

In totale, considerando tutti i modelli che saranno lanciati e quelli che saranno dismessi, il numero di modelli Volkswagen non cambierà radicalmente, ha confermato Welsch. “Non credo che avremo più auto di quante ne abbiamo oggi. Per i SUV, siamo rappresentati in ogni segmento”.