Fausto Gresini ricorda Daijiro Kato: “Era fantastico, oggi giorno triste”

0
672

Fausto Gresini ha scritto un pensiero per Daijiro Kato nel diciassettesimo anniversario della morte del pilota giapponese, che correva nel suo team MotoGP.

Daijiro Kato
Daijiro Kato (©Getty Images)

Il 20 aprile 2003 grande tragedia nel Motomondiale. Daijiro Kato, dopo due settimane di coma per infarto cerebrale, morì a neanche 27 anni

Fatale l’incidente del 6 aprile durante la gara inaugurale MotoGP a Suzuka, dove perse il controllo della sua Honda ad alta velocità e picchiò violentemente la testa, il collo e la cassa toracica sul muro. Le sue condizioni erano gravissime e le speranze che la facesse erano minime. Purtroppo il pilota giapponese non ce l’ha fatta e la sua scomparsa ha generato grande tristezza.

Kato correva nel team Gresini Racing, con il quale aveva vinto il titolo 250 nel 2001, ed era al secondo anno di MotoGP. La Honda aveva grande considerazione nei suoi confronti e lo riteneva un pilota sul quale puntare per vincere. Il talento non gli mancava e sembrava veramente destinato a poter contendere a Valentino Rossi il titolo della top class negli anni a venire.

Oggi Fausto Gresini ha scritto un pensiero dedicato a Daijiro sul proprio profilo ufficiale Facebook: “Oggi si tratta di un giorno triste, una ricorrenza brutta e speciale al tempo stesso. Daijiro era un ragazzo fantastico, con lui abbiamo vinto il primo mondiale e mi piace sempre ricordarlo col sorriso e con la sua spensieratezza. Sono giorni difficili, e oggi ancora di più. Un abbraccio virtuale alla sua famiglia e ai suoi figli che sono sempre nei miei pensieri. Con tanto tempo in casa ho avuto modo di scovare qualche foto nostra”.