MotoGP, Dani Pedrosa non chiude a un ritorno in gara

0
104

Dani Pedrosa non esclude completamente l’ipotesi di fare da wild card KTM nel campionato MotoGP 2021. Non è qualcosa di già previsto, bisognerà discuterne.

Dani Pedrosa MotoGP KTM
Dani Pedrosa (getty images)

Daniel Pedrosa nel 2018 ha optato per il ritiro dalla MotoGP, ma non si è allontanato completamente dal Motomondiale. Infatti, ha accettato di diventare collaudatore della KTM.

La casa austriaca ha voluto coinvolgerlo nel proprio progetto sperando di sfruttare la grande esperienza da lui maturata nei tanti anni in Honda. Un ruolo importante per lo sviluppo della moto che verrà poi utilizzata in gara dai piloti titolari. Ciò gli permette di restare a contatto con il motociclismo, ovvero la sua passione, ma con un impegno decisamente inferiore a quando correva costantemente.

LEGGI ANCHE -> MotoGP, Checa: “Non ha senso che Valentino Rossi continui così”

MotoGP, Pedrosa sul ritorno in gara con KTM

Quando Johann Zarco ha deciso di lasciare KTM, era emersa l’ipotesi di un utilizzo di Pedrosa come suo sostituto. Ma lo spagnolo non ha preso in considerazione tale possibilità, convinto della sua scelta di smettere di gareggiare in MotoGP.

Tuttavia, in ottica 2021 non scarta completamente l’idea di poter tornare a correre da wild card in qualche GP: «Non lo so. Ora in linea di principio – ha spiegato a DAZN – devo dire di no. Non è nel nostro progetto. Se si considera che questo possa portare dei benefici al progetto, allora se ne discuterà. È molto differente un gran premio dai test».

Dani afferma che, se un suo utilizzo in gara venisse considerato utile da KTM, allora potrebbe esserci un dialogo per valutare il suo ritorno. Ovviamente solamente da wild card, perché non rientra nei suoi pensieri l’idea di tornare da pilota titolare. In suo impiego in gara può essere utile per testare nuove componenti.

Dani Pedrosa
Dani Pedrosa (getty images)