MotoGP, Checa: “Non ha senso che Valentino Rossi continui così”

0
3613

Carlos Checa ritiene Marc Marquez il più forte pilota di sempre in MotoGP e consiglia a Valentino Rossi di smettere di correre a fine 2020.

Carlos Checa Max Biaggi
Carlos Checa e Max Biaggi (©Getty Images)

Carlos Checa è l’ultimo pilota ad essere riuscito a regalare un titolo mondiale Superbike alla Ducati. Ci è riuscito nel 2011, quando correva nel team Althea Racing di Genesio Bevilacqua.

Con quell’impresa è entrato di diritto nel cuore dei tifosi ducatisti, che tuttora lo ricordano con affetto. Lo spagnolo era approdato in SBK nel 2008, dopo la lunga militanza in 500/MotoGP. Prima il biennio in Honda, poi la chiamata da Borgo Panigale per il 2010 e il trionfo l’anno seguente. Nel 2013 il ritiro, sempre con la tuta rossa addosso.

LEGGI ANCHE -> Marc Marquez nei panni del barbiere per suo fratello Alex (VIDEO)

Carlos Checa su Marquez, Dovizioso e Rossi

Checa in un’intervista concessa al Mundo Deportivo ha speso parole di grande elogio per Marc Marquez, otto volte campione del mondo e dominatore della MotoGP in questi anni: «Potrebbe vincere con qualsiasi moto dei principali marchi presenti in MotoGP. È probabilmente il miglior pilota che abbia mai visto. E sono sicuro che sia il più completo che abbia mai visto in carriera».

L’ex pilota non crede che Andrea Dovizioso e Ducati potranno impensierire Marquez nel 2020, sempre che il campionato riprenda: «La Ducati non credo che sarà il rivale di Marquez, perché ha alcuni piloti che stanno già raggiungendo il capolinea, un rapporto che è già stato consumato un po’, sia da Dovizioso che da Petrucci. Penso che sarà difficile per questi piloti o questa combinazione di rider, squadra e moto essere competitivi. Difficilmente Dovizioso sarà un avversario per il Marc, per come l’ho visto nel 2019. Sarei sorpreso se si riscattasse».

Infine Checa ha espresso un proprio giudizio anche su Valentino Rossi, che ha 41 anni anni e deve decidere se porre fine alla propria carriera da pilota in MotoGP: «È stato un pilota incredibile, uno dei migliori della storia, e non è più dove tutti vorremmo vederlo. Vederlo combattere per essere nella top 10 e cadere perché non ce la fa, essendo l’ultima Yamaha, non ha senso! Non è una questione se continuare o meno, è questione di dire: ha senso ciò che Valentino sta facendo? Personalmente vorrei che continuasse per 1, 2 o 3 anni perché penso che per il campionato sia molto interessante ed è un ingrediente molto importante. Ma a livello sportivo non capisco. Comunque è una sua decisione, lo rispetto e tutti i fan dovrebbero essere molto grati a lui».

Carlos ritiene che il Dottore debba optare per il ritiro, non essendo più in grado di lottare costantemente per le prime posizioni. Lo stop della stagione sportiva, che per la MotoGP non è neppure realmente iniziata, non ha aiutato il rider pesarese a prendere una decisione. Vedremo cosa sceglierà di fare.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Getty Images)